Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare il tuo menu devi effettuare l'accesso.
Aggiungi al menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: Facile
30 minuti di preparazione
60 minuti di cottura
Impatto glicemicoalto
350 chilocalorie

Ingredienti

Per
persone
Unità di misura

Va preparato in anticipo

Istruzioni

  1. Impastate la semola e la farina di segale con 200 ml d’acqua, un cucchiaio d’olio, un pizzico di sale e il rosmarino. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare per circa 30 minuti.
  2. Dividete la pasta riposata in tre palle, stendetele con il matterello e ricavate 3 dischi il più possibile sottili, l’ideale è un diametro di circa 50 cm, quindi sovrapponeteli uno sull’altro. Adagiateli con delicatezza, facendo fuoriuscire i bordi, in una teglia tonda da circa 25 cm di diametro rivestita con carta da forno.
  3. Pelate le patate, tagliatele a rondelle sottili, tuffatele in acqua salata bollente e, da quando si rialza il bollore, lessatele per 2 minuti, scolatele e conditele con un cucchiaio d’olio.
  4. Versate lo scalogno tritato in una casseruola con un cucchiaio d’olio, aggiungete i carciofi puliti e tagliati in 8 spicchi, un ciuffo di prezzemolo tritato, mezzo bicchiere d’acqua, salate e cuocete con il coperchio per 15 minuti.
  5. Riducete in tocchetti i filetti di pesce e saltateli in padella con poco olio e l’aglio (tritato o lasciato intero e poi levato) per qualche minuto, aggiungete una spruzzata di vino bianco e fate evaporare.
  6. Distribuite nello stampo rivestito di pasta uno strato di patate, poi uno di merluzzo e l’ultimo coi carciofi stufati. Voltate verso l’interno i bordi come per formare un cartoccio. Spennellate la pasta con poco olio e infornate a 180 °C per 40 minuti.

Note

Accompagnate con l’elegante pienezza di un Pigato della Riviera Ligure di Ponente, bianco ligure ben profumato, dal palato fresco e succoso.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome