Home Fa' la dieta giusta

Fa' la dieta giusta

il blog di Barbara Asprea

Come dietista e giornalista da quasi vent’anni mi occupo di alimentazione. Proponendo diete e consigli per dimagrire o rimanere in forma, commentando le ultime mode alimentari, diffondendo i criteri di sana alimentazione naturale e le caratteristiche salutari (e no) dei tanti cibi che mettiamo in tavola tutti i giorni. Scrivo su Cucina Naturale e altre riviste e sono autrice di diversi libri. Insomma: “Il pane è il mio mangiare e il mangiare è il mio pane”.
Secondo una nuova ricerca americana sulle mense, i giovanissimi riescono ad aumentare il loro consumo di frutta e verdura quando i tempi dei pasti durano almeno 20 minuti. Un’indicazione che può rivelarsi utile anche a casa (oltre che a scuola)
Vi è mai capitato di mordicchiare un tronchetto di liquirizia? In effetti se un tempo questa radice, in vendita nelle erboristerie, era il rimedio tipico di chi cercava di smettere di fumare, ora forse il suo uso è meno diffuso. Un vero peccato perché la radice di liquirizia ha delle caratteristiche che possono rivelarsi utili anche per controllare gli attacchi di fame nervosa
Il bellissimo colore blu che li caratterizza si deve alla ricchezza di polifenoli, sostanze antiossidanti dalle mille virtù salutari ma che vengono assorbite in piccola parte dal nostro organismo. Un nuovo studio ha trovato delle interessanti possibilità per aumentarne l’assorbimento, anche se servono ulteriori passi
Una nuova ricerca conferma l’azione anticolesterolo esercitata dalla frutta a guscio. Questa volta le protagoniste sono state le noci pecan che, dopo un consumo di sole 8 settimane, hanno dato già dei riscontri molto positivi

Prevenzione a tavola
Cureremo l’emicrania mangiando pesce?

-
Un importante studio appena pubblicato sul British Medical Journal ha trovato conferma di un collegamento tra una dieta ricca di omega tre provenienti dai pesci - e povera di altri grassi - e la riduzione sia della frequenza che dell’intensità degli attacchi di emicrania
Volete approfittare della pausa estiva per smettere di fumare? Per rinforzare questa saggia decisione ecco uno studio che ne rivela gli effetti benefici sull'apparato cardiovascolare, anche quando si aumenta un po’ di peso

Le ricette degli altri
Una sana merenda estiva da copiare

-
Servono solo 5 minuti e un freezer per preparare questi gelatini ai frutti di bosco che vengono proposti ai bambini dal britannico WCRF. Talmente semplici e buoni che i giovani cuochi possono prepararseli anche da soli (e le varianti possibili sono infinite…)
Buono a sapersi. Una dieta ricca di alimenti fermentati migliora già in poche settimane la diversità della flora intestinale e riduce i segni molecolari di infiammazione. Lo afferma uno studio clinico da poco pubblicato su Cell
Cosa c’è di meglio dopo un lungo bagno, che rilassarsi sull’asciugamano ristorandosi con uno spuntino? Ma le merende non sono tutte uguali: ecco allora le cinque caratteristiche base da prendere in considerazione quando si scelgono - o si propongono nel caso dei bambini – le merende in riva al mare
Idrata, reintegra zuccheri, minerali ma non solo. Il profilo nutrizionale di questo rinfrescante frutto, tra i più amati dell’estate, sembra adattissimo per ristorarsi anche dopo una sessione di allenamento di medio-bassa intensità o la pratica dei tipici sport estivi che ci si diverte a fare in vacanza
css.php