Home Gusto e salute in cucina

Gusto e salute in cucina

il blog di Giuseppe Capano

Opera nel campo ristorativo dal 1980 con molteplici esperienze professionali. Negli anni ha sviluppato una personale e specifica linea di cucina caratterizzata dall’uso intensivo e ampio di verdure, legumi, cereali e frutta, ricercando altresì soluzioni culinarie nell’abbinamento tra il mondo vegetale e quello di mare, un connubio dalle alte potenzialità poco studiato e valorizzato. Continua a leggere
Una buona torta integrale salata rimasta nel cassetto per molti anni e ora riportata alla luce come merita mi ricorda di come le ricette e i piatti sono spesso legati ad avvenimenti, persone, momenti, suggestioni e attimi di condivisioni fraterne. Nella sfoglia le fibre integrali sanno farsi strada senza troppi grassi a legarli, nel ripieno due prodotti stagionali dell’orto in apparenza agli antipodi si uniscono gustosamente in quella che è anche una bella metafora della vita!
Prendendo spunto da una recente ricerca molto interessante analizziamo in questo articolo alcuni dei motivi che portano a ritenere un piatto fumante meglio di un corrispondente freddo, aspetti che possono interessare tutti per una migliore valutazione della propria dieta e dei cibi che consuma, ma molto anche chi opera in cucina nella preparazione delle ricette.
Ci sono tante convinzioni e leggende che ruotano intorno al cibo, alcune sono vere e confermate anche dalla scienza, altre sono nate per motivi molto diversi dagli aspetti strettamente alimentari, in questo articolo cerchiamo di capire meglio quanto sia corretta la convinzione che mangiando carote miglioriamo la vista, come è nata e soprattutto le mille cose buone che con questo ortaggio possiamo fare in cucina!!
Un invito a riconsiderare meglio l’aiuto concreto, importante e salutare della frutta fresca trasformata in secca durante la preparazione di ricette dolci e anche salate. L’alto potere dolcificante consente di ridurre e a volte escludere del tutto la dose di zuccheri e dolcificanti apportando allo stesso tempo sostanze preziose come le fibre e molte, molte altre!!!
Iniziamo l’anno con un bel piatto di riso integrale cereale fantastico, gustoso e ricco di tanta, tanta salute, qui dorato grazie alla zucca e alla benefica curcuma, profumato con il mediterraneo rosmarino e accompagnato prima dal rosso radicchio e poi da una fonduta semplice e perfetta per esaltare tutta la semplice combinazione che mi auguro gradirete!!!
Malgrado le apparenze le mandorle e similarmente tutta la restante frutta secca in guscio possono aiutarci a dimagrire come hanno dimostrato in passato alcune ricerche e di recente uno studio apposito, il meccanismo lo racconto meglio nel testo dell’articolo suggerendo anche un poker di golose ricette in cui le mandorle sono assolute protagoniste!!!
Il mio augurio di un Nuovo Anno ricco di gioie piccole e grandi si traduce anche nella proposta di un sale aromatico e speziato ricco di colori e profumi che possa essere il preludio in cucina per trovare i migliori sapori della vita all’insegna del benessere e della salute!!!
Una ricetta finale di un dolcetto che sia la conclusione più piacevole che mai di un anno per molti non facile e spesso complicato da tante limitazioni e rinunce, terminiamolo gustandoci queste crespelle a cannolo farcite con una speciale crema mandorlata invitando insieme a noi le persone più care che abbiamo!!!
Questi biscotti al cioccolato natalizi sono il frutto di una dolce richiesta del mio piccolo, il desiderio di Gabriele era realizzare dei suoi personali biscotti farciti di cioccolato da donare dopo e prima gustarsi tutto soddisfatto!! Il risultato non è stato affatto deludente malgrado l’imperfezione delle forme e della farcitura, ma la bontà va al di la del gusto finale come potete immaginare che credo, se ne avrete voglia di ripeterli, comunque non vi deluderà di certo!!!
Oggi possiamo affermare tranquillamente grazie alla moderna scienza di cucina che quello che per molto tempo è sembrato il consiglio migliore per montare a dovere gli albumi a “neve”, l’aggiunta di un pizzico di sale, non era altro che un falso mito tramandato per motivi non sempre facilmente spiegabili. Ad aiutarci realmente è invece una minima percentuale di acidità, quella data ad esempio da poche gocce di succo di limone!!!
css.php