Voti: 0
Valutazione: 0
Tu:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Crea un menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: Media
30 minuti
60 minuti
650 chilocalorie

Ingredienti

Per persone
Per la zuppa
Per i crostini

Istruzioni

  1. Sgusciate le code delle canocchie o dei gamberi e mettete da parte le teste. Pulite il polpo, le seppie e le cozze.
  2. Riunite in un pentola le teste dei crostacei e degli scorfani, comprese le lische centrali con i residui di polpa. Aggiungete un cucchiaio di sale, la costa di sedano, il basilico e il prezzemolo. Coprite con un litro e mezzo d’acqua e fate bollire il brodo per 30 minuti. Quindi filtratelo e tenetelo in caldo.
  3. Versate le cozze in un tegame, coprite col coperchio e cuocetele per una decina di minuti o fino a quando saranno tutte aperte. Filtrate con cura il fondo di cottura e unitelo al brodo di pesce in ebollizione. Quindi sgusciate le cozze ormai intiepidite.
  4. Riducete i filetti di scorfano in pezzi regolari, eliminando eventuali spine residue; tagliate a tocchetti sia il polpo che le seppie già puliti, sistemandoli in recipienti separati.
  5. Dorate in un ampio tegame (meglio se di terracotta) gli scalogni tritati e il peperoncino con 2-3 cucchiai d’olio, unite il polpo e rosolatelo per qualche minuto. Quindi aggiungete le seppie, l’alloro e, dopo qualche minuto sfumate col vino. Una volta evaporato unite i pomodorini a metà. Lasciate restringere per 10-15 minuti e poi unite lo scorfano. Dopo 5 minuti allungate con qualche mestolo del brodo di pesce filtrato, trascorsi 5 minuti unite le cozze, il restante brodo e lo zafferano e proseguite ancora per altri 5 minuti. A questo punto completate con le code dei crostacei e dopo pochi minuti levate dal fuoco. Lasciate riposare.
  6. Adagiate sul fondo dei piatti qualche fettina di pane tostato, eventualmente strofinato con l’aglio, ricopritela con abbondante zuppa avendo cura di dividere equamente pesci, crostacei e molluschi.

Note

Il Verdicchio di Matelica si esprime con sentori di mandorla, fiori e agrumi in corpo pieno, ricco di una perfetta sapidità per la cucina di mare

Voti: 0
Valutazione: 0
Tu:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Crea un menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa

Zuppa ricca di pesce - Ultima modifica: 2016-11-17T21:57:53+01:00 da Redazione
Zuppa ricca di pesce - Ultima modifica: 2016-11-17T21:57:53+01:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome