Gli ortaggi dell'estate sono ricchi di sapore, colore e preziose sostanze nutrienti. Per poterne beneficiare  anche quando la stagione volgerà al termine, il modo più semplice e salutare, è quello di preparare delle ottime conserve casalinghe, sott'olio o sott'aceto Per ottenere il miglior risultato a livello gustativo e organolettico, è importante seguire alcuni fondamentali passaggi nella loro preparazione, oltre ovviamente a partire da materie prime freschissime  e di qualità.

Per conservare al meglio gli ortaggi dell'estate sotto vetro, seguite queste 6 ricette tratte  al ricettario di "Cucina Naturale": Peperoni sottolio con capperi e acciughe - Melanzane mediterranee - Misto mediterraneo sott'olio - Cetrioli sott'aceto della nonna - Conserva di zucchine sottolio al basilico - Scalogni aromatici sott'aceto

Per ottenere un'ottima conserva è fondamentale scegliere ingredienti  freschissimi e di ottima qualità . Non fate l'errore di fare acqusiti massicci di ortaggi e quando dopo alcuni giorni non sapete più come utilizzarli, scegliete di preparare delle conserve  sott'olio o sott'aceto. Le materie prime devono essere sempre utilizzate appena acquistate.

Le buone regole

- E' importante escludere ortaggi che presentano macchie, tagli, ammaccature, e dalla buccia raggrinzita. Gli ortaggi è bene utilizzarli nel loro giusto grado di maturazione.
- Fondamentale è effettuare un lavaggio molto accurato e poi asciugare bene gli ortaggi prima di utilizzarli. L'ideale è lavarli con acqua e bicarbonato.  Il botulino il batterio che può provocare alterazioni nelle conserve con conseguenti danni alla salute, si trova infatti nella terra. 
- Anche olio, aceto e aromi devono essere di primissima qualità.

Le attrezzature più adatte

I vasi di vetro da preferire sono quelli forniti di capsule ermetiche di metallo, e di capienza non superiore ai 250ml. Meglio sempre optare per  vasi di piccole e medie dimensioni, in modo che una volta aperti possano essere consumati velocemente.
- I vasi andrebbero sempre sterilizzati prima di versarvi le conserve calde o fredde.
- Per cucinare gli ortaggi da conservare, preferite  pentole d’acciaio con pareti basse e fondi spessi.  L’acciaio, a differenza del ferro, dell’alluminio o del rivestimento smaltato, non viene intaccato dall’elevata percentuale acida delle conserve nelle quali si utilizzano aceto o vino. Il fondo è spesso è utile per consentire una cottura uniforme . 

La sterilizzazione

-   E' una procedura  importante per garantire una buona e salubre conservazione del contenuto in quanto consente di eliminare la maggior parte dei microrganismi dannosi alla salute sebbene non sia in grado di escludere completamente la presenza di spore.
- Per la sterilizzazione previa,  i vasi di vetro vanno inseriti in una pentola con le pareti alte,  rimepita d'acqua e portata a bollore  tenendoli a calore medio per circa 15 minuti, coprendo la pentola per garantire una temperatura costante. Prelevateli con delle pinze da cucina e non con le mani, lasciateli raffredare capovolti su uno strofinaccio pulito a testa in giù. Se invece le conserve da invasare sono calde potete utilizzarli subito. da senza lasciarli raffreddare.
- La sterilizzazione può essere effetuata ancjhe a posteriori, una volta rimepiti i vasi con la conserva. Questo è importante farlo quando gli alimenti son ofacilmenti deperibili, come per i sott'oli. se è una preparazione con poco sale o poco zucchero 

Peperoni sottolio con capperi e acciughe
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 5 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Melanzane mediterranee
Difficoltà: Media
Preparazione: 40 minuti
Cottura: 6 minuti
Ricetta di Piera Gatti

Misto mediterraneo sott'olio
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 80 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Cetrioli sott'aceto della nonna
Difficoltà: Media
Preparazione: 40 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Piera Gatti

Conserva di zucchine sottolio al basilico
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 5 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Scalogni aromatici sott'aceto
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 10 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome