Mettiamo sotto vetro gli ortaggi estivi che arricchiranno di sapori e profumi o nostri menu invernali

Voti: 0
Valutazione: 0
Tu:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Crea un menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: Facile
20 minuti
5 minuti

Ingredienti

Per persone

Istruzioni

  1. Dissalate con cura i capperi per qualche minuto in un bicchiere d’acqua, strizzateli e sistemateli in una ciotola insieme a 4 cucchiai di aceto, copriteli e teneteli da parte. Sfogliate la menta e tritatela velocemente insieme alle acciughe. Affettate sottilmente l’aglio. Mondate i peperoni da picciolo, filamenti bianchi interni e semi, divideteli per il lungo in 4 falde e poi ciascuna in pezzi larghi 3-4 cm.
  2. Portate a bollore l’aceto insieme all’alloro,aggiungete i peperoni e lessateli per 5 minuti abbondanti. Scolateli su un panno, asciugateli e lasciateli intiepidire.
  3. Salate i peperoni e disponeteli a strati nei vasetti intervallati dai capperi, l’aglio e il trito di menta. Riempite con l’olio, lasciate assestare 1-2 ore e poi rabboccate con altro olio, quindi chiudete bene. Lasciate maturare la conserva in un ambiente fresco e al riparo dalla luce.
Voti: 0
Valutazione: 0
Tu:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Crea un menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Peperoni sottolio con capperi e acciughe - Ultima modifica: 2016-11-17T16:55:40+00:00 da Redazione

2 COMMENTI

    • Ben trovata Calogera,
      ci sarebbero 2 problemi principali, il primo sulla siurezza in conservazione in quanto la bollitura in aceto è un forte fattore di contrasto a possibili alterazione nella fase di riposo in olio dei peperoni nei barattoli, il secondo riguarda la cura che bisognerebbe avere per arrostire i peperoni senza farli troppo bruciare o per lo meno eliminando tutte le parti della pelle bruciata in modo da non lasciare tracce di elementi nocivi nella conserva, le parti carbonizzate sono infatti elementi deleteri per l’organismo.

      Giuseppe Capano

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome