Piatti raffinati dal bosco


Torna la stagione dei funghi di bosco, squisiti in mille modi. Ma non ci sono solo i porcini: proviamo a gustare anche le altre specie di funghi, tutti con una loro interessante personalità, come i finferli o i cantarelli. Ecco le nostre proposte per valorizzarli tutti al meglio, realizzando un menu che stupisce gli ospiti!

Sulle tavole di questi mesi non possono mancare i funghi, il più classico dei sapori autunnali. E' possibile avere a disposizione una gamma di sapori, fragranze, aromi e consistenze diversi, che rendono possibili abbinamenti gastronomici di alto profilo anche con ricette semplici e veloci. Perché la vera forza dei funghi è saper arricchire in modo speciale i cibi con i quali vengono accompagnati. Fate però attenzione a consumare solo funghi dalla provenienza garantita.

Consigli pratici per risultati perfetti

Sceglierli con attenzione
Nella scelta dei funghi è sempre bene fare attenzione alla consistenza, che deve essere soda e compatta, alla quantità di terra che è rimasta sul gambo, che non deve risultare mai eccessiva, e alla presenza di eventuali corpi estranei, come parassiti e foglie.

Pulirli con delicatezza
I funghi sono un alimento pregiato, piuttosto costoso e alquanto delicato. Meglio perciò fare attenzione a non rovinarli con un lavaggio scorretto. Ricordate che i funghi devono entrare in contatto con l’acqua il meno possibile, altrimenti si perdono sostanze aromatiche. Per prima cosa, grattare la parte terrosa finale con un coltellino; per i gambi e le cappelle è meglio utilizzare un panno pulito leggermente bagnato. Alcuni funghi, come i prataioli, possono anche essere pelati togliendo con le dita il primo strato di polpa della cappella. Solo in caso di funghi particolarmente sporchi potete sciacquarli dolcemente e brevemente, avendo poi l’accortezza di asciugarli il meglio possibile.

Attenzione al taglio

Per preservare al meglio aromi e profumi, tagliate i funghi solo poco prima dell’utilizzo. Se possibile, scegliete un coltello con la lama in ceramica che ha la caratteristica di non rilasciare nei tessuti vegetali lo spiacevole sentore metallico che su certi ortaggi può dare l’acciaio.

Menu con i funghi

Antipasto
Antipasto alla trentina con porcini, parmigiano e lamponi

Primo
Risotto ai finferli con crema di scalogni

Secondo

Filetti di rombo grigliati e cantarelli

Contorno
Bietole saporite con funghi chiodini al cumino

Dessert
Mele speziate in crema con salsa alle noci

Buon appetito!

Antipasto alla trentina con porcini, parmigiano e lamponi
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Risotto ai finferli con crema di scalogni
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 40 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Filetti di rombo grigliati e cantarelli
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 40 minuti
Ricetta di Grazia Balducci


Mele speziate in crema con salsa alle noci
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome