Riso con cipollotti, asparagi, patate e ravanelli - Ultima modifica: 2016-11-17T17:16:13+00:00 da Redazione
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare il tuo menu devi effettuare l'accesso.
Aggiungi al menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: Media
35 minuti di preparazione
45 minuti di cottura
360 chilocalorie

Ingredienti

Per
persone
Unità di misura

Istruzioni

  1. Versate il riso in una pentola, copritelo con 1 l scarso d’acqua e lessatelo per 45 minuti a calore basso facendolo asciugare. Mondate gli asparagi eliminando la parte finale dura, sciacquateli velocemente e cuoceteli a vapore per 8 minuti: lasciateli croccanti, conservate l’acqua di cottura.
  2. Separate le punte dagli asparagi e tagliate i gambi a dadini; mondate i cipollotti mantenendo una buona parte del verde e affettateli fini; pelate le patate, tagliatele a dadini e conservatele in acqua fredda.
  3. Mettete in una padella, abbastanza grande da contenere poi anche il riso una volta cotto, 4 cucchiai d’olio, lo zenzero grattugiato e i cipollotti; coprite e fate rosolare per 15 minuti a calore basso; aggiungete quindi le patate scolate, salate, coprite di nuovo e cuocete per altri 10-12 minuti, bagnando con l’acqua di cottura degli asparagi se serve.
  4. Dividete in 8 spicchi i ravanelli. Aggiungete alle verdure soffritte il riso cotto e i gambi di asparagi a dadini, mescolate bene regolando di sale e lasciate brevemente insaporire. Quindi pressate il riso in 4 ciotoline poco oliate, sformatelo dopo 5 minuti nel centro dei piatti e decorate con le punte di asparago, le foglie di menta e gli spicchi di ravanello. Servite subito.

Note

L’aroma dello zenzero si sposa bene con le intense sensazioni agrumate del Riesling: dall’Oltrepò Pavese si ottengono bianchi di notevole levatura.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome