Un involucro fatto da peperoni e una farcia composta dal basilico, una proposta che sprigiona sapori mediterranei in qualsiasi suo ingrediente…

Peperoni ripieni al basilico e pomodori marinati - Ultima modifica: 2019-07-18T10:46:29+00:00 da Redazione
Voti: 1
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare il tuo menu devi effettuare l'accesso.
Aggiungi al menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: facile
35 minuti di preparazione
Impatto glicemicobasso

Ingredienti

Per
persone
Unità di misura

Istruzioni

  1. Dividete il peperone in 4 barchette, seguendo le sue naturali scanalature, poi eliminate semi e parti bianche. Conditele con olio e tamari, massaggiando bene per assicurarvi che il condimento venga distribuito sia all’interno che all’esterno.
  2. Disponete le barchette di peperone nell’essiccatore a 42 °C per 3 ore. Se non avete l’essiccatore potete utilizzare per 3 ore il forno ventilato, al minimo della temperatura e con lo sportello del forno leggermente aperto. In entrambi i casi i tempi di essiccazione potrebbero variare anche in base alla temperatura e all’umidità dell’ambiente.
  3. Mettete gli anacardi ad ammollare in acqua fredda per 2 ore.
  4. Condite i pomodorini ridotti in pezzetti, con olio, sale, pepe e un terzo del basilico sminuzzato finemente. Lasciateli marinare mentre preparate il resto della ricetta.
  5. Risciacquate gli anacardi ammollati e frullateli insieme con 2 cucchiai d’acqua, il succo di limone, mezzo cucchiaino di sale, due terzi delle foglie di rucola tagliate grossolanamente e il restante basilico sminuzzato.
  6. Farcite ogni barchetta di peperone con la crema di anacardi al basilico e disponetevi le restanti foglie di rucola. Scolate i pomodorini dal liquido di marinatura in eccesso e distribuiteli sulla rucola. Aggiungete, infine, i capperi, precedentemente dissalati e tritati, quindi portate subito in tavola.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome