Un tesoro di vitamina A


Finalmente è possibile vederle sulla nostra tavola, assaggiarle tra un pasto e un altro, acchiapparle da qualche albero: sono arrivate le albicocche, un vero elisir per questa stagione

5 ricette con le albicocche: Tortine soffici alle albicocche - Albicocche alla vaniglia con crema alla cannella - Dessert freddo di albicocche in salsa di lamponi e pesche - Dolcetti di fiori di zucca alle albicocche - Crostata di albicocche caramellate

“Durano da noi tre settimane o poco più, e crudi comunemente si mangiano, e ne condiamo in zucchero, umidi e secchi; dico degli albicocchi ch’è un condito molto buono e molto nobile”. Così nei primi anni del Seicento, il letterato modenese Giacomo Castelvetro concludeva la sua lunga dissertazione sull’albicocca, ponendo fine a una lunga serie di diatribe che per lungo tempo avevano proiettato su questo gradevole frutto un’ombra di sospetto. Se oggi appaiono del tutto ingiustificati i timori che accompagnarono la diffusione dell’albicocca, giunta nel nostro paese a seguito delle invasioni arabe, ancora più incomprensibile risulta la scarsa attenzione che ancora viene riservata a questo frutto. Di difficile conservazione, sensibilissima alle gelate tardive che nelle annate più sfortunate ne compromettono irrimediabilmente la produzione, l’albicocca è uno dei primi regali della buona stagione, ma anche il primo a scomparire dalle bancarelle dei fruttivendoli e dagli scaffali dei supermercati. La sua breve comparsa sul mercato ne fa uno dei frutti meno presenti nella nostra alimentazione. Eppure questo fugace frutto estivo rappresenta una delle fonti più ricche di carotene (precursore della preziosa vitamina A) del mondo vegetale. A superarla sono solo gli agretti e i peperoncini piccanti di cui certo non si può fare un grande uso. 100 g di albicocche contengono ben 360 mcg di carotene, quanto un chilo e trecento grammi di pesche, due chili e ottocento grammi di ciliegie o quattro chili e mezzo di mele! Due-tre albicocche fresche di media grandezza coprono il 50% del fabbisogno giornaliero di vitamina A di un adulto. Di tutto rispetto è anche il contenuto di vitamina C.

Buono a sapersi

•    Acquistate albicocche ben mature, ma ancora ben sode e senza ammaccature. Preferite i frutti di colore rosso-arancio e di medie dimensioni.
•    Le albicocche mature si conservano, anche in frigorifero, solamente per qualche giorno quindi non acquistatene mai grandi quantità.

Ecco le nostre prelibatezze realizzate con questo dolce frutto.






Un tesoro di vitamina A - Ultima modifica: 2014-06-18T00:00:00+00:00 da Redazione
Un tesoro di vitamina A - Ultima modifica: 2014-06-18T00:00:00+00:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome