I peperoni sono un'inestimabile fonte di vitamina C e caratterizzano le tavole estive con i loro colori cangianti che ne differenziano anche il sapore: quelli gialli più dolci, quelli verdi più pungenti e quelli rossi più aromatici. Un ortaggio dalle molte varietà e sapori che si presta a molteplici interpretazioni culinarie, dalle più tradizionali, come gli involtini vegetariani, alle più originali, come i bigné salati.

Date spazio alla vostra fantasia con  questi 6 piatti tratti dal ricettario di "Cucina Naturale": Bignè salati ai tre peperoni con crema di fagioli - Gnocchetti di grano saraceno e semi di papavero con peperoni - Linguine con ragù di tonno e peperoni - Frittata di peperoni rossi e pomodori - Involtini colorati di peperoni e caprino alle erbe - Peperoni ricchi al pistacchio con melanzane e capperi

Il peperone è uno degli ortaggi principe dell'estate e inzia ora a fare la sua comparsa sui banchi dei mercati, dove troneggia con i tre colori che connotano le molte varietà e ne differenziano il sapore e  l'utilizzo in cucina.

Le varietà

Le tre grandi tipologie si differenziano per il colore dato dalla presenza di capsicina l’alcaloide contenuto nella placenta e nei semi, che conferisce il gusto più o meno piccante. Le varietà più dolci risultano più digeribili rispetto a quelle piccanti, sconsigliate a chi soffre di ulcera o di iperacidità gastrica .

Giallo -  E' il più tenero, il più dolce e il più succoso. Per queste caratteristiche è ideale per la preparazione di sughi e salse, ma anche insieme ad altri ortaggi per contorni saporiti.. Ottimo anche crudo in insalate e tartare.  E' la varietà dall'azione antiossidante per eccellenza.

Rosso - Si caratterizza per la polpa croccante e spessa. E' la varietà più aromatica con un sapore dolce iniziale che lascia un retrogusto più pungente. Ottimo in  pinzimoni, alla griglia, per la peperonatia, in torte salate e come contorno.

Verdi: - E' la varietà meno profumata e dal gusto più piccante. ottimi farciti, alla griglia, sott'olio e sott'aceto.  La colorazione è data dalla raccolta anticipata rispetto alla maturazione completa.

Buono a sapersi

- Quando li acquistate verificate sempre che la pelle sia liscia, compatta, priva di macchie e dal colore vivido. Un'indicazione di freschezza è data dal piccolo verde attaccato al frutto che deve essere verde brillante. Al tocco il peperone deve essere sodo e croccante.

- Un modo facile per spellarli e non intaccare la polpa è quello di metterli interi e completamente asciutti in forno preriscaldato a 200 °C e lasciarli per circa 15 minuti. Il tempo varia a seconda della qualità. Risultano pronto per essere spellati quando la buccia si sarà gonfiata. Prima di togliere la pelle fateli intipeidire.

- Private sempre i peperoni dei semi e delle venature bianche che ne alterano il sapore.

 

Bignè salati ai tre peperoni con crema di fagioli
Difficoltà: Media
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 40 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Gnocchetti di grano saraceno e semi di papavero con peperoni
Difficoltà: Facile
Preparazione: 60 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Linguine con ragù di tonno e peperoni
Difficoltà: Facile
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Grazia Balducci


Involtini colorati di peperoni e caprino alle erbe
Difficoltà: Facile
Preparazione: 40 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

Peperoni ricchi al pistacchio con melanzane e capperi
Difficoltà: Media
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 70 minuti
Ricetta di Grazia Balducci

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome