A febbraio dimagriamo con i cereali integrali


Oltre a fare bene, mettere nel piatto i chicchi dei cereali favorisce il dimagramento in modo naturale. Per questo la dieta che potete trovare sul numero di febbraio di Cucina Naturale, arrivato da qualche giorno in edicola, ha come focus i cereali integrali, variandone le diverse qualità.

La ricerca conferma

In effetti, quando gli adulti in sovrappeso sostituiscono gli alimenti a base di cereali raffinati - come il pane bianco la pasta - con diverse varietà di chicchi integrali, non solo perdono peso ma diminuisce il loro grado di infiammazione  (l’eccesso di grasso corporeo, difatti, provoca un’infiammazione generale di basso grado). Questi sono alcuni dei risultati di uno studio danese pubblicato sulla rivista Gut, nel quale sono stati coinvolti 50 soggetti oversize a rischio di sviluppare malattie cardiovascolari o diabete di tipo 2. I  partecipanti sono stati divisi in due gruppi. Il primo per otto settimane  ha consumato una dieta nella quale tutti i cereali presenti erano integrali. Dopo un periodo di intervallo di sei settimane, durante il quale hanno ripreso la loro dieta abituale, sono seguite altre otto settimane a base di cereali solo raffinati (l'altro gruppo ha la sperimentazione nell'ordine inverso). Durante il periodo “integrale”, si è verificata una diminuzione del peso, dovuta in gran parte all’effetto saziante dei cereali integri, che consente di mangiare meno senza sforzo. Inoltre gli esami del sangue hanno mostrato un calo dei marcatori infiammatori, e a questo proposito la segale è sembrata particolarmente efficace. Infine, giacché  l'infiammazione aumenta il rischio di problemi cardiovascolari e diabete, ecco spiegato l’effetto protettivo dei cereali integrali.

E per concludere, ecco un assaggio della dieta di febbraio: è il pranzo del lunedì.

Farro al ragù speziato di lenticchie (Vegetariano, senza latticini, cal 500)

Mettete a lessare 60 g di farro in brodo vegetale. Nel frattempo, in

una piccola casseruola fate stufare in poco olio un trito di cipolla,

carota, sedano e insaporitelo con una presa di curcuma, curry,

cannella e noce moscata. Quindi unite qualche lamella di fungo

secco già ammollato, 50 g di lenticchie piccole e coprite con

abbondante salsa di pomodoro e un goccio d’acqua. Dopo

mezz’ora salate il ragù e controllate le spezie. Scolate il farro

ormai cotto e unitelo alla salsa, lasciando insaporire brevemente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome