C'è tutto il sapore della cucina tradizionale ligure in queste trofie fresche al pesto genovese. Un primo piatto di pasta fatta in casa perfetto per portare in tavola l'aroma inconfondibile del pesto al basilico, uno dei condimenti più amati per la pasta e che la tradizione genovese vuole abbinato alle altrettanto tipiche trofie.

Questo fantastico primo piatto vegetariano può anche diventare vegan. Infatti non tutti sanno che prima della seconda metà dell'Ottocento questa salsa si cucinava solo con olio, poco sale, aglio e tanto basilico!

Advertisement

Questa ricetta è di Veronica Noberasco delle Cesarine.

Voti: 0
Valutazione: 0
Tu:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Crea un menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: media
60 minuti
5 minuti
Impatto glicemico
600 chilocalorie

Ingredienti

Per persone
Per il pesto
Per la pasta

Istruzioni

  1. Preparate la pasta. Disponete la farina setacciata sulla spianatoia, unite un pizzico di sale e l’acqua necessaria per ottenere una pasta piuttosto soda. Dopo aver lavorato l’impasto per una decina di minuti, copritelo e lasciatelo riposare per mezz’ora.
  2. Sistemate le lame e il bicchiere del mixer a raffreddare nel freezer, se in casa non avete il tradizionale mortaio.
  3. Staccate dall’impasto riposato dei pezzettini piccoli come un cece. Poi con il palmo della mano lavorate ciascuno su un piano di lavoro fino a ottenere la classica forma delle trofie, ossia attorcigliata e assottigliata alle estremitଠ(il nome trofie pare derivi dal dialetto genovese “strufuggia”, ossia “strofinare”). Coprite con un panno le trofie mentre preparate il pesto.
  4. Lavate delicatamente le foglie di basilico e stendetele ad asciugare su un canovaccio.
  5. Mettete nel mortaio gli spicchi d’aglio insieme con 4 pizzichi di sale grosso, quindi lavorateli con il pestello ricavando una crema che servirà a mantenere il colore verde brillante del pesto. Proseguite schiacciando prima i pinoli e poi le foglie di basilico. Quindi incorporate i due formaggi e, per ultimo, 80 g d’olio. La salsa che otterrete dovrà risultare piuttosto densa. Se usate il mixer, adottate la stessa procedura, lavorando a impulsi in modo da non scaldare il pesto.
  6. Lessate le trofie in abbondante acqua salata, quindi scolatele e amalgamatele delicatamente al pesto, diluendolo con un pochino d’acqua della cottura. Portate subito in tavola.
Voti: 0
Valutazione: 0
Tu:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Crea un menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa

Trofie fresche al pesto genovese - Ultima modifica: 2024-03-28T12:30:12+01:00 da Redazione
Trofie fresche al pesto genovese - Ultima modifica: 2024-03-28T12:30:12+01:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome