Voti: 0
Valutazione: 0
Tu:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Crea un menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: facile
25 minuti
60 minuti
Impatto glicemico
360 chilocalorie

Ingredienti

Per persone

Istruzioni

  1. Preparate il brodo vegetale mettendo sul fuoco 1,5 l d’acqua con una bacca di anice stellato, la carota, il sedano e la cipolla in pezzi. Fate bollire per almeno 15 minuti. Alla fine filtratelo.
  2. Mondate gli asparagi e lessateli in acqua salata per 4 minuti. Tuffateli in acqua e ghiaccio per mantenerne il verde brillante. Scolateli e conservateli in frigo
  3. Tostate a calore basso le mandorle per 5 minuti, mescolandole di frequente.
  4. Riducete il cavolfiore in tocchetti di circa 3 centimetri e lessateli in acqua salata per 8 minuti. Scolateli e frullateli fino a ottenere una crema liscia. Non salatela.
  5. Tostate il riso in una casseruola con 2 cucchiai d’olio, poi sfumatelo con il vino, lasciandolo evaporare. Bagnatelo con un po’ di brodo bollente e proseguite la cottura come un normale risotto. Profumatelo con un pezzetto di anice stellato.
  6. Levate il risotto dal fuoco ancora al dente e mantecatelo con la crema e il succo di limone. Salatelo e pepatelo.
  7. Disponete le punte degli asparagi nei piatti, unite il risotto e cospargetelo con i gambi in rondelle e le mandorle (intere o tritate). Decorate con i fiori e servite.
Voti: 0
Valutazione: 0
Tu:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Crea un menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Risotto in crema di cavolfiore con asparagi e mandorle - Ultima modifica: 2019-05-09T09:37:35+00:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome