La freschezza del pomodoro racchiude una sorpresa gustosa: una crema saporita di melanzane, cipolla e maggiorana

Nido estivo - Ultima modifica: 2018-06-22T15:10:22+00:00 da Redazione
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare il tuo menu devi effettuare l'accesso.
Aggiungi al menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: media
15 minuti di preparazione
30 minuti di cottura
Impatto glicemicobasso
130 chilocalorie

Ingredienti

Per
persone
Unità di misura

Istruzioni

  1. Mettete a cuocere le melanzane intere e con la buccia per circa 30 minuti in una padella, voltandole regolarmente e facendo arrostire tutta la parte esterna. A cottura ultimata, scartate la buccia e recuperate la polpa che lascerete sgocciolare per un paio d’ore in un colino fine.
  2. Incidete i pomodori con un coltello a punta, quindi scottateli in acqua bollente per una quindicina di secondi, facendoli raffreddare in acqua fredda. Privateli della buccia e della parte interna con i semi, poi lasciateli asciugare.
  3. Stufate la cipolla affettata finemente per circa 10 minuti con un cucchiaino d’olio e pochissimo sale. Quindi frullate la polpa di melanzane insieme alla cipolla fino a ottenere un composto liscio. Salate, pepate e aggiungete una spolverata di foglie tritate di maggiorana. Lasciate raffreddare la crema ricavata, quindi farcitevi i pomodori.
  4. Preparate i nidi. Riducete in julienne la carota, il sedano e il rabarbaro. Tagliate i ravanelli in fettine sottili e conservateli in acqua fredda. Quindi emulsionate il tahin con 20 g d’olio.
  5. Disponete nei piatti le verdure julienne in modo circolare formando i nidi. Adagiatevi sopra i pomodori farciti capovolti e poi distribuite i dischi di ravanello, i fiori e qualche cimetta delle erbe aromatiche scelte. Condite le verdure con l’olio al sesamo e servite.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome