Ricette sfiziose
Tutto nel ripieno! 10 strudel da non perdere

strudel
3.6 | 5 voto/i

Incredibilmente versatile, lo strudel può fare da piatto unico grazie a gustose farciture: basta un contorno di verdure e la cena è servita! E per i più golosi c'è la versione dolce, non solo di mele, da preparare come dessert

Il significato della parola strudel in tedesco è vortice, e ricorda la forma arrotolata di questa popolare preparazione austriaca, diffusa anche nelle regioni del nord-est d'Italia. Se il più noto è quello di mele, ne esistono varianti salate anche piuttosto affermate, come quello farcito di spinaci e formaggio.

Facile da preparare, lo strudel si presta a infinite variazioni non solo per il ripieno ma anche per il tipo di pasta utilizzata. A chi ha poco tempo da dedicare alla cucina, la grande distribuzione offre la pasta sfoglia già pronta e stesa (preferite i tipi senza grassi idrogenati), spesso anche in versione integrale, e anche la sottilissima pasta fillo, ottima per preparare strudel particolarmente croccanti. Un’ultima avvertenza.

Quando utilizzate come ripieno verdure o frutta particolarmente ricchi d’acqua, spolverizzate la superficie della sfoglia con pangrattato tostato o con biscotti sbriciolati. Questi assorbiranno in parte l’umidità sprigionata durante la cottura, contribuendo a mantenere un risultato fragrante e croccante.

Ecco alcune ricette travolgenti!









3.6 | 5 voto/i

Tutto nel ripieno! 10 strudel da non perdere - Ultima modifica: 2021-03-05T08:27:26+01:00 da Sabina Tavolieri
Tutto nel ripieno! 10 strudel da non perdere - Ultima modifica: 2021-03-05T08:27:26+01:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome