Tante zuppe, tutte di pesce


Pesce naturalmente e poi acqua, verdure, aromi, pomodori: ogni regione, quasi ogni paese ha la sua particolare ricetta di zuppa di pesce

5 ricette di zuppe di pesce: Zuppa di pesce con patate - Zuppa di pesce e frutti di mare - Zuppa di vongole - Zuppa piccante di scorfano e cozze - Zuppa ricca di pesce

Zuppa, souppe, soupe, supa… Una parola universale, quasi uguale in tutte le lingue, che rimanda alla semplicità di certe saporite minestre casalinghe a base di ingredienti semplicissimi, fra cui spiccano il pane, il brodo, le verdure, e altri aromatizzanti, diversi di volta in volta.
La ricetta della zuppa
ha origini antiche, nel Medioevo si preparava con i resti del pane che i ricchi usavano, come una sorta di piatto, per contenere le vivande. Questo pane un po’ coriaceo assorbiva gli aromi di carne, pesce, intingoli e altri cibi che vi erano stati adagiati, veniva conservato dai servi, cotto a lungo nell’acqua e trasformato, per l’appunto, in zuppa.

Da piatto povero a esotica ricercatezza

Un piatto poverissimo, che nel corso del tempo la fantasia popolare ha elaborato e reso più appetitoso, integrando pane e brodo con legumi, verdure e un’infinità di ingredienti diversi a seconda del clima, delle regioni, della disponibilità di cibo. La zuppa di pesce è nata nelle zone costiere grazie alla creativa improvvisazione dei pescatori. Una volta la preparavano al rientro dalla pesca, un po’ rozzamente, cuocendo i pesci meno pregiati, che non potevano essere venduti al mercato, nell’acqua di mare, con un fuoco improvvisato sulla spiaggia, o addirittura, a bordo delle barche. Dai pescherecci la ricetta è arrivata fra le mura domestiche ed è entrata nel dominio femminile, addolcendosi e arricchendosi con aggiunte sapienti di spezie, verdure ed erbe aromatiche. Diversa di famiglia in famiglia, di paese in paese, di regione in regione, si è trasformata in un piatto casalingo.

I segreti di una buona zuppa di pesce

Ecco alcuni suggerimenti che potranno aiutarvi a preparare una zuppa a regola d’arte.
•    Ci vuole, naturalmente, pesce freschissimo.
•    Va pulito rapidamente e lavato con acqua.
•    Il pesce va assortito in base alle disponibilità, ma sempre in gran varietà.
•    Devono esserci pesci piccoli, interi con tanto di testa, e tranci di pesce grosso.
Veniamo alle spezie: meglio non esagerare altrimenti si rischia di neutralizzare il sapore delicato del pesce. La zuppa va servita caldissima, insieme a pane casereccio possibilmente raffermo e non tostato nel forno. L’ideale è cuocerla in pentole di terracotta e servita in piatti fondi, capienti, accompagnata da un buon bicchiere di vino…

Volete provare? Ecco qualche ricetta…






Tante zuppe, tutte di pesce - Ultima modifica: 2014-07-16T00:00:00+02:00 da Redazione
Tante zuppe, tutte di pesce - Ultima modifica: 2014-07-16T00:00:00+02:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome