Stuzzichini e finger food
Il buffet di Capodanno

Capodanno
3 | 2 voto/i

Ecco per voi “l’aperi-cenone” di Capodanno! il neologismo non è un granché ma il menu è divertente con tanti stuzzichini e piattini monoporzione da gustare in piedi sorseggiando le migliori bollicine

L’aperitivo di Capodanno si può tranquillamente fare in casa preparando, in modo facile e veloce, un bel tavolo pieno di stuzzichini e finger food, invece dei soliti antipasti più tradizionali. Questo vi permette di offrire una vasta scelta di sfiziosità tra le quali ognuno può trovare quello che più gli piace. Inoltre il cibo monoporzione è una soluzione pratica da portare in tavola e può essere mangiato in modo informale, anche con le mani.

Bicchierini pratici, eleganti e golosi

Tartara di finocchio, avocado e pompelmo rosa
Riducete un finocchio in cubetti piccoli. Pelate e tagliate a cubetti piccoli anche un avocado spruzzandolo con succo di limone per evitare che si scurisca. Pelate al vivo un piccolo pompelmo rosa e dividete gli spicchi in cubetti. In una ciotolina mescolate 2 cucchiai di succo di arancia con un cucchiaino di senape, qualche rametto di aneto tritato finemente (in alternativa potete usare le barbe del finocchio) e 4 cucchiai d’olio extravergine. Riunite la dadolata di finocchio, avocado e pompelmo in una ciotola, conditela con la salsa e lasciatela insaporire in frigorifero per 20 minuti. Al momento di servire, dividete la tartara in 6 bicchierini e decorate con qualche germoglio di senape o di crescione dal sapore pungente.

Advertisement

Vellutata di topinambur
Mondate 600 g di topinambur e 2 patate piccole, poi tagliateli a cubetti piccoli. In un tegame rosolate un trito ottenuto con uno spicchio d’aglio e le foglie di 5-6 rametti di prezzemolo in 2 cucchiai d’olio extravergine. A questo punto unite topinambur, patate e lasciate insaporire per qualche minuto, poi versate circa 500 ml d’acqua (o quella necessaria per coprire di circa 1 cm le verdure). Salate e portate a bollore, proseguendo per una ventina di minuti o finché le verdure saranno ben morbide. Pepate e frullate fino a ottenere una vellutata densa e liscia. Tenetela in caldo. Di seguito frullate 4 cucchiai d’olio insieme alle foglie di 5-6 rametti di prezzemolo. Dorate, quindi, in una padella 2 cucchiai di nocciole tritate grossolanamente. Dividete la vellutata in 6 tazzine trasparenti, decorando con qualche goccia di olio al prezzemolo e le nocciole tritate.

Piccolo pinzimonio di sedano con hummus di lenticchie
Preparate l’hummus di lenticchie riunendo nel bicchiere del frullatore 450 g di lenticchie cotte ben scolate, 4 cucchiai di succo di limone, un cucchiaio e mezzo di tahin (crema di sesamo), 2 piccoli spicchi d’aglio, le foglie di 4 rametti di prezzemolo, 2 cucchiai d’olio extravergine e la poca acqua di cottura delle lenticchie che serve per ricavare una crema omogenea e abbastanza densa. Dividete l’hummus di lenticchie in 6 bicchierini (per non sporcare i bicchieri potete aiutarvi con una sacca da pasticcere). Riducete 3-4 coste tenere di sedano in bastoncini, lunghi circa 6 cm e larghi uno, e infilateli nei bicchierini con l’hummus. Tagliate a pezzetti piccoli 4 pomodori secchi sott’olio ben scolati e una dozzina di olive taggiasche snocciolate, mescolate i 2 ingredienti e distribuiteli nei bicchierini sull’hummus.

Ecco alcune proposte utili e sfiziose per realizzare delle ricette da buffet ideali per un aperi-cenone di fine anno.




3 | 2 voto/i

Il buffet di Capodanno - Ultima modifica: 2020-12-30T08:00:00+01:00 da Redazione
Il buffet di Capodanno - Ultima modifica: 2020-12-30T08:00:00+01:00 da Redazione

2 Commenti

  1. ma dove sono finite le ricette 100% vegetali? non ce ne sono quasi più! avete inserito carne e pesce ma soprattutto formaggio formaggio formaggio dappertutto. senza dare alternative vegetali. aldilà delle mie scelte etiche, ci sono anche quelle dietetiche: non si può mangiare formaggio in continuazione
    vi prego, tornate a dare più spazio alle ricette vegetali

    • Buongiorno,
      grazie del commento, sarà una considerazione che terremo presente in redazione per il futuro anche se ci sembra di non aver abbandonato le ricette vegetali! 🙂

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome