Una proposta di squisite ricette che in comune hanno la presenza di ingredienti di stagione con l’esclusione del frumento e degli altri cereali contenenti glutine. Buone per tutti ma ideali per chi è celiaco o intollerante al frumento

5 ricette senza glutine: Millefoglie di farinata di ceci con verza e porri - Tempura di verdure miste in farina di riso - Quenelle di mais e grano saraceno con baccalà in guazzetto - Passatelli di ceci in crema di zucca - Crema cotta al miele di castagno e croccante al cioccolato

Hai un intolleranza al glutine? Ecco qualche consiglio per preparare piatti appetitosi e originali senza l'utilizzo di frumento.

 

Cereali di oggi e differenti grani antichi

Uno dei cereali coltivati agli albori dell'agricoltura, oltre diecimila anni fa, sembra sia stato il grano monococco, progenitore dell'attuale frumento, dal contenuto scarso di glutine. Ma in generale, tutti i cereali antichi erano poveri di glutine: successivamente la selezione operata dall'uomo ha portato a sviluppare e a coltivare varietà di grano a maggiore resa agronomica e che permettevano una buona lievitazione e, quindi, panificazione. Qualità, queste, legate proprio a una maggiore presenza di glutine.

Farine meglio fresche

Prepararsi in casa le farine senza glutine, derivate, ad esempio, dai chicchi di riso, mais o grano saraceno, è facile e pratico: basta munirsi di una macina per cereali domestica. Ne esistono sia manuali che elettriche. Così facendo, oltre alla certezza dell’assenza di contaminazioni, c’è il vantaggio di usare farine giovani e ricche di enzimi. I cereali appena macinati, oltre a essere più ricchi di gusto e di virtù nutrizionali, hanno anche una migliore resa in cucina. Per esempio, con le farine fresche le piadine risultano più morbide ed elastiche e le crepes non si rompono quando vengono farcite.

Come addensare le creme

Al posto della classica farina di frumento, esistono pratiche alternative per addensare le creme e i budini. Gli ingredienti utilizzati più comunemente sono la maizena, o amido di mais, e la fecola di patate. Entrambe possiedono un potere addensante maggiore delle farine, che però può venire influenzato dal tipo di preparazione, dalle temperature e dalla composizione degli ingredienti. Come riferimento di massima, al posto di 40 g di farina calcolate 30 g di maizena oppure 20-25 g di fecola di patate.

Ecco alcune ricette per scoprire nuovi sapori.

Millefoglie di farinata di ceci con verza e porri
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Tempura di verdure miste in farina di riso
Difficoltà: Facile
Preparazione: 40 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Antonio Zucco

Quenelle di mais e grano saraceno con baccalà in guazzetto
Difficoltà: Media
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 70 minuti
Ricetta di Antonio Zucco


Crema cotta al miele di castagno e croccante di cioccolato
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 60 minuti
Ricetta di Antonio Zucco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here