Tortine dolci con la giusta dose di cioccolato

Tortine alle mandorle con pere e cioccolato 518

Tortine alle mandorle con pere e cioccolato 318Dicevamo nell'ultimo post della valenza del cioccolato in chiave preventiva per diverse patologie a cominciare da quelle derivanti dai dolori reumatici.
Allo stesso tempo di come sia anche necessario avere equilibrio e moderazione nel suo consumo per non trasformare i vantaggi in svantaggi e ottenere l'effetto opposto.

Allora si tratta con intelligenza di trovare una strada di gusto e piacere che concili al meglio le preziose prerogative degli alimenti indirizzandole verso un alimentazione ricca di salute e elementi preventivi.
Concetto che non vale solo per il cioccolato, al contrario è la chiave vincente per riuscire a goder pienamente del nostro cibo con la consapevolezza di fare del bene sia materiale che spirituale per prima cosa a noi e di riflesso a tutto quello che ci circonda.
La ricetta di oggi (promessa ieri!) cerca di far tesoro di tante informazioni nutrizionali positive integrando anche questa riferita al cioccolato.
Intanto il grasso è l'ottimo olio da olive sottolineando con questa espressione che in diversi mi criticano la valenza di un olio che intanto deriva dalle olive e si esprime al meglio certamente con la sua versione extravergine di certificata e sicura provenienza, ma mantiene una sua validità intrinseca anche quando è "semplice" olio d'oliva.
Come giustamente sostiene, con competenze ben superiori alle mie, l'amico fraterno di tanti comuni progetti Luigi Caricato.
Oltre all'olio ecco una buona percentuale di farina integrale con tutte le virtù della fibra e altro che si porta dietro, ecco una buona porzione di frutta secca rappresentata dalle mandorle, ecco la frutta fresca di stagione grazie alle buone pere, ecco una dose di uova non eccessiva.
E naturalmente ecco il cioccolato fondente in una proporzione moderata, quella che come suggerito dai più recenti studi è realmente utile all'organismo.
A questo punto ho detto tutto, mi manca solo di lasciarvi la ricetta!

 

Tortine alle mandorle con pere e cioccolato

Tortine alle mandorle con pere e cioccolato 518

Ingredienti per 10 persone:

  • 1 limone,
  • 100 g di cioccolato fondente,
  • 3 pere abate o williams,
  • 100 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • 3 uova,
  • 100 g di zucchero di canna,
  • 100 g di farina integrale,
  • 50 g di farina di riso,
  • 50 g di maizena,
  • 1 bustina di lievito per dolci,
  • 200 ml di olio d’oliva dal fruttato leggero

Preparazione

  1. Lavare e asciugare il limone, grattugiare la buccia e spremere il succo, ridurre in sottili scaglie il cioccolato fondente, sbucciare le pere e dividerle a metà eliminando i semi interni.
  2. Tagliare ogni mezza pera in quattro spicchi da dividere a loro volta a metà o in tre parti a seconda della lunghezza, conservarle bagnate con il succo di limone per non farle annerire.
  3. Tostare le mandorle in un pentolino dal fondo spesso per 5 minuti circa a calore basso o in alternativa nel forno caldo a 160 gradi, raffreddarle e tritarle.
  4. Sbattere le uova con lo zucchero e la buccia di limone, aggiungere l’olio e successivamente la farina integrale, quella di riso e la sola maizena setacciata insieme al lievito, completare con le mandorle tritate.
  5. Oliare e infarinare di piccoli stampini tondi e riempirli a metà con l’impasto, mettere nel mezzo un pezzo di pera e cospargerle con il cioccolato in scaglie.
  6. Cuocere nel forno caldo a 170 gradi per circa 15-20 minuti, raffreddare e servire.

1 COMMENTO

  1. buone buone le tue tortine.Il mio cioccolato preferito è naturalmente fondente.Mi piace quello con le fave di cacao, gnammm…ho provato la massa di cacao al 100% senza zucchero per un dolce.poi quello di modica.Ora mi son venute in mente le scorze d’arancia ricoperte.Fameee.

    • Ciao Valentina,
      decisamente innamorata del cioccolato fondente vedo!!!
      Grazie del commento e dell’apprezzamento per le tortine, io penso che qui un cioccolato al 100 % potrebbe starci decisamente bene visto la sua dose limitata rispetto agli altri ingredienti.
      Se mi capita (più che altro se trovo il tempo!) ci provo.
      A presto
      Giuseppe

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here