Frutta secca? 5 volte a settimana ti allunga la vita


Almeno così suggerirebbe una nuova ricerca pubblicata sul New England Journal of Medicine. Insomma, tra i tanti benefici per la salute dovuti al regolare consumo di frutta secca – come il controllo del colesterolo alto – probabilmente bisogna annoverare anche un effetto protettivo nei confronti del tumore e di altre patologie serie. I ricercatori hanno analizzato i questionari alimentari provenienti da importanti studi americani (Nurses Health Study per le donne e Health Professionals Follow-up Study per gli uomini) di circa 76mila persone per un periodo di 30 anni. Hanno riscontrato che nel gruppo di coloro che avevano dichiarato un consumo regolare di un’oncia di frutta secca (equivalente a circa 30 g, grosso modo una manciata) per 5 volte a settimana era risultato il rischio più basso di morire di tumore e da altre cause rispetto alle persone che non comprendevano la frutta secca nella loro dieta. Va sottolineato che quella che è stata trovata tra frutta secca e mortalità è una correlazione, non un rapporto causa-effetto. Come dire che non basta mangiare frutta secca per non ammalarsi, ma che chi lo fa probabilmente conduce un’alimentazione più sana e si ammala di meno. Concludiamo con un ottimo contorno che abbina broccoli e noci, due alimenti preziosi per la loro ricchezza di sostanze benefiche e protettive.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome