È questo il momento delle castagne: una squisita panoramica di ricette che mostrano come valorizzarle in antipasti, primi o secondi, abbinate a legumi, uova o ortaggi di stagione, per realizzare ricette davvero invitanti

5 ricette con le castagne: Cipolle farcite con castagne e uvetta sultanina - Insalata di sedano rapa, castagne e nocciole germogliate - Frittata verde alle castagne - Involtini di verza con riso e castagne - Sautè di riso, broccoletti e castagne

Perché limitare l’utilizzo delle castagne fresche alle pietanze dolci? Nelle ricette salate aggiungono un gusto tutto particolare oltre a un buon apporto di sostanze nutritive. Grazie al loro contenuto di amidi, usatele al posto delle patate o dei cereali: in questo modo avrete dei piatti in sintonia con la stagione ed equilibrati.

Cuocetele così

Potete bollire le castagne intere in acqua fredda leggermente salata. Se, invece, preferite aromatizzarle aggiungendo vino o erbe come rosmarino e salvia, incidete la parte piatta della buccia facendo attenzione a non arrivare alla polpa. Lessatele per 30-60 minuti, a seconda della grandezza e del tipo. Quando poi le consumate arrosto incidete la buccia come per le castagne lesse aromatizzate e stendetele in una teglia e infornatele a 200-220 °C per 15-25 minuti: anche in questo caso il tempo di cottura dipende dalle loro dimensioni. Tenete presente che preparate in questo modo possono risultare meno digeribili per via della cottura non uniforme.

Si conservano congelate

Essendo un alimento deperibile, le castagne fresche andrebbero consumate il più presto possibile, altrimenti si rischia che ammuffiscano, diventando scure. Se non vi è possibile potete congelarle, sia cotte arrosto e poi sbucciate, sia crude. Nel caso le congeliate cotte, dovrete poi scongelarle in frigo e consumarle fredde o scaldate in forno. Se invece le congelate crude, potrete farle cuocere direttamente nell’acqua come fossero castagne fresche.

Sbucciature “roventi”

Le castagne vanno pelate quando sono ancora calde per far sì che la pellicina marrone che le ricopre si tolga con facilità. Purtroppo non esistono metodi veloci o alternativi se non utilizzare, al posto delle castagne, i marroni di più facile pelatura. Un consiglio della nonna è quello di tenerle in freezer per mezz’ora prima di lessarle: lo sbalzo termico dovrebbe facilitare un po’ la sbucciatura. Ad ogni modo, armatevi di pazienza e di un paio di guanti che vi eviteranno rischi di scottature.

Marroni o castagne?

I marroni sono il frutto coltivato mentre le castagne sono quelle raccolte dagli alberi selvatici. Altre differenze possono essere le maggiori dimensioni dei marroni e, come già ricordato, l’essere più facili da pelare.

Ecco alcune ricette ricche di gusto.

Cipolle farcite con castagne e uvetta sultanina
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 60 minuti
Ricetta di Antonio Zucco

Insalata di sedano rapa, castagne e nocciole germogliate
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Antonio Zucco

Frittata verde alle castagne
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Giuliana Lomazzi

Involtini di verza con riso e castagne
Difficoltà: Media
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 50 minuti
Ricetta di Giuliana Lomazzi

Sautè di riso, broccoletti e castagne
Difficoltà: Media
Preparazione: 40 minuti
Cottura: 40 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome