Polpette di acciughe al sugo di cipollotti - Ultima modifica: 2016-11-17T16:43:44+00:00 da Redazione
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare il tuo menu devi effettuare l'accesso.
Aggiungi al menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: Facile
30 minuti di preparazione
30 minuti di cottura
Impatto glicemicomedio
480 chilocalorie

Ingredienti

Per
persone
Unità di misura
salsa

Istruzioni

  1. Aprite le acciughe a libretto, dividetele in filetti e spinatele completamente eliminando anche la coda. Lavatele, squamatele e asciugatele.
  2. Mettete a rinvenire l’uvetta in una tazzina d’acqua. Bagnate nel latte il pane privato della crosta. Tostate i 2 cucchiai di pinoli per 5 minuti in un padellino poco oliato o in forno.
  3. Tritate insieme le acciughe, il pane strizzato e i cipollotti. Travasate questo trito in una terrina e unite le foglie di maggiorana, il cucchiaio di pinoli, una grattugiata abbondante di noce moscata, una presa di sale e di pepe, un cucchiaio d’olio e un uovo precedentemente battuto. Amalgamate il tutto impastando con le mani.
  4. Formate delle palline con il composto, schiacciatele leggermente e passatele prima nelle altre 2 uova già battute e poi nel pangrattato, premendole con cura perché questo aderisca bene.
  5. Scaldate abbondante olio in una padella e mettetevi a friggere le polpette voltandole quando la parte inferiore sarà dorata. Scolatele e asciugatele su carta da cucina.
  6. Affettate molto finemente la cipolla rossa e fatela imbiondire su fuoco minimo in una padella con 4 cucchiai d’olio. Aumentate la fiamma, unite i pelati precedentemente frullati, l’uvetta scolata, le foglie di basilico, il resto dei pinoli, lo zucchero e poco sale. Dopo un paio di minuti abbassate il fuoco al minimo, disponete le polpette, coprite e lasciate insaporire per una decina di minuti girando le polpette una volta sola.

Note

È recente l’uso di bollicine rosate nel metodo classico, tra i migliori troviamo
il Brut Rosè dalla Franciacorta che ribadisce la propria arte spumantistica.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome