Macinata grossa, fine, bianca… Scopriamo le diverse qualità della farina di mais e impariamo a cucinare la polenta con i suggerimenti giusti e tante ricette facili, buonissime e 100% senza glutine

5 ricette con la farina di mais: Polenta ai due condimentiPolenta taragna morbida con verza e cannellini Polenta alla zucca con ragù di lenticchieSpiedini di polenta e formaggio su radicchio all'uvetta Polenta dolce e pere allo sciroppo di vino rosso

Colorata, calda, buona, corroborante, la polenta è sempre accolta con piacere a tavola, in particolare nella stagione fredda. Grazie alla sua notevole versatilità, con la polenta è possibile preparare infiniti piatti che spaziano dagli stuzzichini fuoripasto ai dessert. Sarebbe davvero un peccato, perciò, confinare la farina di mais solo ai classici primi piatti (seppure gustosissimi!).

Farine per polenta: quale varietà per ogni piatto

•    Farine di mais a macinatura medio-grossa: comprendono la bramata, le farine rustiche come quelle di Storo e Marano dal sapore molto intenso e penetrante. In cucina sono adatte per ottenere polente sode, da tagliare a fette e abbinare a ricchi condimenti.
•    Farine di mais a macinatura fine: la più diffusa tra queste è la farina fioretto anche se la farina fumetto ha una macinatura ancora più impalpabile. Entrambe vengono utilizzate per polente molto morbide oltre che in pasticceria per torte o pasticcini.
•    Farine di mais con altri cereali: la più diffusa è quella utilizzata per la preparazione della polenta taragna, ottenuta mescolando mais e grano saraceno. Molto rustica e gustosa, viene tradizionalmente condita con generose doti di formaggio, verdure invernali e legumi.
•    Farina di mais bianco: si ricava dalla pregiata varietà di mais biancoperla. Dal gusto più delicato rispetto alla polenta gialla si abbina spesso con il pesce, funghi di bosco e prodotti dell’autunno come le castagne.
•    Farina di mais per polenta istantanea: sono farine con una macinatura medio-fine sottoposte a una precottura e successivo essiccamento. Sebbene l’aroma ricordi solo in parte quello delle normali farine, presentano il notevole vantaggio dei ridotti tempi di cottura. Sono consigliabili per molte ricette di pasticceria dolce e salata e in tutte quelle preparazioni dove la normale farina di mais mescolata ad altri ingredienti rischia di cuocere troppo poco.

Ecco allora una serie di proposte semplici da realizzare che la sanno valorizzare a tutto tondo. Tante idee che saranno apprezzate ancor di più da chi non può assumere il glutine, sostanza assente in questo giallo cereale.

Polenta ai due condimenti
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 60 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Polenta taragna morbida con verza e cannellini
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 60 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Polenta alla zucca con ragù di lenticchie
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 60 minuti
Ricetta di Diletta Poggiali

Spiedini di polenta e formaggio su radicchio all'uvetta
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Antonio Zucco

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome