Ricette con la frutta fresca
Prugne, elisir di giovinezza

Foto di Luca Colombo

Le prugne possiedono tante qualità benefiche e un gusto davvero piacevole che risultano perfette per la preparazione di deliziosi dolci, alleggerendoli grazie al buon contenuto di zuccheri naturali

Le prugne sono tra i frutti più ricchi di antiossidanti, in grado di contrastare l’invecchiamento cellulare e hanno un significativo apporto di sali minerali tra cui potassio e ferro che, insieme alla vitamina C, rinforzano i capelli più fragili. Ma non finisce qui… questi dolci frutti sono ricchi di sostanze amiche del sistema cardiovascolare e agiscono come ottimi antinfiammatori. A partire dagli antociani, i pigmenti che colorano naturalmente di viola e che, se associati alla grande quantità di potassio presente nei frutti, aiutano a regolarizzare la pressione sanguigna. Inoltre il contenuto di fibre mantiene non solo più facilmente la glicemia sotto controllo ma anche un intestino in salute.

Scegliere bene

Le prugne devono essere leggermente cedevoli al tatto senza essere molli, avere la pelle liscia e priva di difetti. Le prime prugne dell’anno sono spesso meno ricche di zuccheri di quelle più tardive come la Reine Claude, spesso considerata la più saporita. Certe prugne sono ricoperte da una fine pellicola bianca, chiamata pruina, che serve a proteggerle dal caldo. La presenza di questa sostanza naturale indica che il frutto è sano e fresco.

Conservazione

Quando sono ancora belle sode, le prugne possono stare a temperatura ambiente. Mature, si conservano in frigorifero qualche giorno. Ricordatevi di tirarle fuori dal frigorifero almeno 2 ore prima di consumarle.

 

Adesso è arrivato il momento di gustarle!




 


Prugne, elisir di giovinezza - Ultima modifica: 2017-08-06T12:06:47+00:00 da Redazione
Prugne, elisir di giovinezza - Ultima modifica: 2017-08-06T12:06:47+00:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome