L’agrume più antico


Dissetante, ricco di vitamina C, antiossidante e dal sapore intenso, ecco alcuni suggerimenti per utilizzare il cedro in ricette dolci e salate

5 ricette con il cedro: Rotolini di mozzarella e cavoletti con cedro e barbabietola Insalata di olive e cedro - Torta di mais alle mele profumata con cedroTorta upside down cedro e yogurt - Cuore dolce alle noci e curcuma con profumo di cedro e cannella

Advertisement

Il cedro è l’agrume più antico presente nel Mediterraneo. Di origine persiana, è citato nella Bibbia come frutto divino ed è ancora oggi protagonista nella festa ebraica dei Tabernacoli. Se nell’antichità veniva impiegato come medicinale, oggi trova ampio utilizzo nell’industria dolciaria per la produzione di frutta candita, in pasticceria per la sua buccia aromatica e nell’industria dei profumi che ne utilizza gli oli essenziali.
Vitamina C e flavoniodi antiossidanti, soprattutto esperidina, si trovano in tutte le sue componenti, mentre la parte bianca, dal sapore gradevole, combatte i gonfiori intestinali. Il cedro, con le sue sostanze antiossidanti, può essere un alleato insieme ai farmaci nella lotta contro l’Alzheimer e il diabete.

Come per tutti gli agrumi, scegliete i cedri più pesanti, che sono più ricchi di succo. Il cedro si conserva a lungo: a temperatura ambiente, in un luogo fresco, può mantenersi fino a un mese.






L’agrume più antico - Ultima modifica: 2017-01-02T00:00:00+01:00 da Redazione
L’agrume più antico - Ultima modifica: 2017-01-02T00:00:00+01:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome