Protagonisti della bella stagione, festeggiamo i fiori costruendo intorno alle tipologie commestibili buone ricette, dall’antipasto al dolce, semplici e creative allo stesso tempo. Con in più qualche consiglio utile…

5 ricette con i fiori: Stuzzichini ai fiori - Caramelle ai petali di rosa - Quinoa al pesto di rucola e pistacchi con violette - Torta di verdure con insalata di primule e valeriana - Dolce di meringa, fragola e petali di rosa

Colorati, spesso soavemente profumati, i fiori sono sin dall’antichità un ingrediente apprezzato in cucina e in pasticceria. I fiori aggiungono un profumo suggestivo e del tutto speciale ai piatti e, in linea generale, vanno aggiunti poco prima di servire, per mantenere intatta la loro fragranza. Non tutti però sono buoni da mangiare, alcuni sono tossici o velenosi. Coglieteli in zone pulite o acquistateli da chi vende fiori ma solo per uso alimentare, o coltivati secondo i criteri dell’agricoltura biologica.

Fiori in cucina

•    Lavanda
Molto usata in profumeria, la lavanda può aggiungere il suo aroma inconfondibile in piatti salati e dolci: da provare l’accostamento con il cioccolato fondente. La raccolta si effettua da fine giugno ad agosto e i fiori, una volta seccati, mantengono perfettamente il profumo. Anche le foglie sono commestibili.
•    Margherita
Tutti la conoscono: cresce spontaneamente nei prati e nei giardini in primavera ed estate. Anche le foglie sono commestibili e possono essere utilizzate per una frittata o aggiunte a una zuppa.
•    Nasturzio
Il fiore, che va dal giallo all’arancio, sboccia da fine maggio a settembre. Si raccoglie appena avvenuta la fioritura e ha un sapore leggermente pepato, molto interessante. I boccioli un tempo venivano conservati sottaceto.
•    Tagete
Originario del Sud America, viene chiamato anche garofano indiano. Si contraddistingue per l’odore pungente delle foglie, pur commestibili. I petali possono essere giallo, arancio, rosso scuro o un melange di questi colori e sono ricchi di luteina, un prezioso carotenoide antiossidante. Fioriscono da maggio a ottobre.
•    Rosa
Coltivata sin dall’antichità, è la pianta ornamentale per eccellenza; esistono almeno cento tipi di rosa profumata e quindi altrettanti sapori da sperimentare. Ricordatevi di rimuovere la mezza luna bianca alla base dei petali poiché ha un gusto amaro. Non tutti i tipi hanno foglie commestibili per cui nel dubbio non consumatele. Fioriscono da fine aprile per tutta l’estate.
•    Viola mammola o violetta
Intensamente profumata, cresce nei prati e nei boschi di collina e montagna. I suoi fiorellini dal colore intenso si prestano tradizionalmente alla canditura.

Ecco alcune ricette per dare vita alla tavola con aroma e gusto

Stuzzichini ai fiori
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Maria Antonietta Perotti

Caramelle ai petali di rosa
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 5 minuti
Ricetta di Maria Antonietta Perotti

Quinoa al pesto di rucola e pistacchi
Difficoltà: Facile
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Chiara Bellasio

Torta di verdure con insalata di primule e valeriana
Difficoltà: Media
Preparazione: 40 minuti
Cottura: 45 minuti
Ricetta di Fabio Massa

Dolce di meringa, fragola e petali di rosa
Difficoltà: Media
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 120 minuti
Ricetta di Chiara Bellasio

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome