Intriganti polpettine salate con l’insospettabile cacao

4.5 | 2 voto/i

Ecco la particolare ricetta in cui ho sperimentato di nuovo l’uso del cacao in preparazioni salate, provate a ripeterle queste buone polpettine facendo le varianti che preferite come vi racconto nel post!

Eccomi, un po’ in affanno ma alla fine riesco a presentarvi delle polpettine in cui abbiamo inserito come elemento sensoriale interessante il cacao amaro per capire quanto la sua presenza riesca a mostrarsi realmente interessante ai fini della preparazione finale.

E poi naturalmente anche per gustare meglio un piatto, al contrario dei dolci qui il cacao è concepito non tanto come forte insaporitore che domina del tutto aromi e sentori finali, ma come una qualsiasi altra spezia che aiuta a enfatizzare un insieme di gusti complessivi del piatto.

Portando per altro una nota di colore che può aiutare o comunque caratterizzare, quindi la presenza del cacao è ben calibrata anche se nulla vieta di aumentarla a propria discrezione, alla fine quel che conta sono i gusti e le preferenze personali.

La mia idea iniziale era quella di dare una nota di croccantezza finale alle polpette usufruendo dell’aiuto delle arachidi che di solito hanno un buon feeling con il cacao o il cioccolato.

All’assaggio però non ha convinto in pieno i diversi “giudici” della prova concordi nel suggerire altre alternative come mandorle o nocciole e per questo nella ricetta vedete queste opzioni.

A dire il vero in una variante che abbiamo voluto provare le polpette sono state semplicemente appoggiate in un cestello e scaldate a vapore facendo sciogliere piacevolmente il formaggio.

Devo dire che personalmente alla fine ho preferito più questa semplice versione per cui l’ho volutamente inserita in ricetta.

A proposito di formaggio se volete evitare i latticini sono del tutto sicuro che le polpette sono ottime anche utilizzando del buon tofu affumicato, anzi probabilmente potrebbero avere qualcosa in più o comunque di diverso.

Insomma vi sto dicendo di prendere la ricetta e sperimentare un po’ anche voi così poi spero mi raccontate quale è stata la vostra libera interpretazione!!!

 

Polpettine vegetali fumè con aroma di cacao e panatura croccante

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 piccoli porri,
  • ½ cucchiaino circa di foglioline di timo fresco,
  • 200 g di patate,
  • 10 g di zenzero fresco,
  • 80-100 g di scamorza affumicata,
  • 200 g di ceci lessati in precedenza,
  • 1 cucchiaino raso di cacao amaro,
  • 100 g di arachidi, mandorle o nocciole tostate per la panatura,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare e affettare i porri finemente, condirli con poco olio, il timo e un pizzico di sale e cuocerli a fuoco basso per 10-15 minuti circa dopo averli coperti.
  2. Sbucciare e lavare le patate, tagliarle a spicchi e cuocerle a vapore per 15 minuti, pulire e grattugiare lo zenzero, tagliare in cubetti molto piccoli o tritare la scamorza affumicata.
  3. Aggiungere i ceci alla base di porri, lasciarli insaporire per 5 minuti e infine frullare il tutto, aggiungere le patate cotte ridotte in purea ma non frullate e lo zenzero, mescolare fino a ottenere un composto abbastanza sodo e lasciarlo intiepidire.
  4. Unire a questo punto il cacao e la scamorza mescolare nuovamente fino a ottenere un colore uniforme, formare con le mani leggermente oliate delle piccole polpettine.
  5. Impanarle a propria scelta con le arachidi, le mandorle o le nocciole tritate, adagiarle in una teglia rivestita con carta da forno e scaldarle nel forno caldo a 200 gradi per 5 minuti.
  6. In alternativa lasciare le polpette al naturale e scaldarle per pochi minuti a vapore rivestendo il cestello con foglie di spinaci che possono essere poi consumati insieme alle polpette stesse.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome