Amici cavoli: nuovo studio ne rivela proprietà guaritrici per le pareti intestino


"Ci sono molte ragioni per noi ricercatori di occuparci della salute dell'apparato gastrointestinale. Chi soffre di infiammazioni o della sindrome della permeabilità intestinale (leaky gut syndrome) può andare incontro a diverse patologie, dall’artrite alle malattie cardiache". A parlare così è Gary Perdew, uno degli autori dello studio appena pubblicato sul Journal of Functional Foods.

In effetti sappiamo che quando, come nel caso della sindrome della permeabilità intestinale, le pareti intestinali diventano più porose  diminuisce la loro azione di difesa, che consiste nel selezionanare ciò che deve attraversarle, come le sostanze nutritive, e cosa no. Di conseguenza riescono a passare microrganismi e sostanze nocive che, una volta in circolo, possono causare i danni più diversi. Ebbene, secondi gli autori dello studio in questione, broccoli & company, ossia le crucifere, contengono delle sostanze in grado di ripristinare questo effetto barriera nell’intestino e ridurre i sintomi della colite. Almeno così è successo nel gruppo di topolini che sono stati sottoposti a una dieta con l’aggiunta di broccoli.

Quale il meccanismo alla base?

I glucosinolati indolici contenuti nelle crucifere, una volta nello stomaco si rompono dando vita all'indolocarbazolo (icz). Questo composto si legherebbe a un particolare recettore presente sulle pareti intestinali (aryl hydrocarbon receptor, Ahr), che aiuta a mantenere un sano equilibrio della flora intestinale e la sorveglianza immunitaria, aumentando la funzione di barriera.

A proposito delle porzioni

Trovando una equivalenza tra dose data ai topolini a una porzione di riferimento per noi umani, i ricercatori individuano una porzione di tre tazze e mezza di crucifere al giorno. Tuttavia, se si scelgono degli ortaggi particolarmenre ricchi di glucosinolati indolici, come è il caso dei cavoletti di Bruxelles, ne basterebbe una tazza al giorno, equivalente a una porzione abbondante ma non esagerata. Ad esempio come è previsto in questa bella ricetta della Vellutata a base di cavoletti. Buona, salutare e perfetta per scaldare le serate autunnali!

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome