Il riso venere con la tartare cruda di verdure è un primo piatto ottimo anche tiepido, di facile conservazione e perfetto per la schiscetta a lavoro.

E' un piatto sano, poco calorico e adatto anche a diete rigide ma ricco di sapore e consistenze: il peperone cotto e grigliato insieme ai sedani croccanti, il pomodoro saporito e il riso condito con pepe e limone. Potete anche cuocere tutte le verdure se preferite una dadolata più morbida.

Il sedano è stato considerato una pianta medicinale fino al XVII secolo. La sua nota capacità di contrastare i grassi l'ha reso il principe di ogni dieta e per questo spesso associato a un concetto restrittivo: cerchiamo di toglierci dalla mente questa associazione indotta! Il sedano ha capacità super disintossicanti ma è anche buono: ad esempio cucinato arrosto, perde anche quell'aroma non amato proprio da tutti.

Contrasta la ritenzione idrica e tutte le infiammazioni: possiamo inserirlo nella dieta anche utilizzandolo nelle minestre, oppure nei centrifugati.

Difficoltà: facile
20 minuti

Ingredienti

Per persone

Istruzioni

  1. Portate a bollore l'acqua in una pentola con bordi alti e salate; lessate il riso venere per i minuti indicati nella confezione. Nel frattempo tagliate le verdure: i peperoni e i pomodori a dadini, il sedano a tocchetti piccoli.
  2. In una padella antiaderente, rosolate con un filo d'olio i dadini di peperone, mescolando poco. Appena cotti e al dente, teneteli da parte. Condite la dadolata di verdure cotte e crude con olio, sale e limone.
  3. Riso venere con dadolata cruda
    Scolate il riso venere e conditelo con olio di oliva e pepe. Trasferitelo i ciotoline e aggiungete qualche cucchiaiata di verdure. Oppure mescolate riso e verdure in una terrina. Completate con una spolverata di pepe e barbe di finocchio fresche.
Voti: 5
Valutazione: 4.8
Tu:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Riso venere con tartare cruda di verdure - Ultima modifica: 2020-01-10T03:03:16+00:00 da Chiara Fumagalli