Ravioli ai fichi con salsa di scalogni alla salvia - Ultima modifica: 2016-11-17T19:49:27+00:00 da Redazione
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare il tuo menu devi effettuare l'accesso.
Aggiungi al menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: Media
40 minuti di preparazione
30 minuti di cottura
400 chilocalorie

Ingredienti

Per
persone
Unità di misura

Istruzioni

  1. Affettate sottilmente gli scalogni e mescolateli con 4-5 cucchiai d’olio, una macinata di pepe, un pizzico di sale e le foglie di salvia. Coprite e lasciate marinare. Sbucciate i fichi, tagliateli a dadini e mescolateli con la ricotta e il pecorino.
  2. Impastate per qualche minuto le due farine con un pizzico di sale, l’uovo, il tuorlo e l’acqua necessaria per formare un composto sodo e omogeneo. Tirate subito alcune sfoglie Né aglio, né cipolla, lo scalogno sa rendere speciale anche la pietanza più semplice, come ben sanno i francesi, che sono grandi estimatori di questo ortaggio. Perfetto per aromatizzare i contorni di verdure estive, questo bulbo dà ottimi risultati in primi piatti, sformati e piatti di carne o pesce, cui aggiunge un tocco di gusto e ricercatezza sottili e ricavate dei tondi di circa 8 cm di diametro; spennellateli con poca acqua, sistemate nel centro un tocchetto di ripieno ai fichi e ripiegateli a metà sigillando bene i bordi.
  3. Distribuite i ravioli su un vassoio infarinato e lasciateli leggermente asciugare. Rosolate gli scalogni marinati a calore medio basso per 20 minuti. Lessate i ravioli per circa 5 minuti in abbondante acqua salata.
  4. Eliminate le foglie di salvia dagli scalogni. Frullate metà di questi con qualche cucchiaiata dell’acqua di cottura dei ravioli per ottenere una salsa abbastanza fluida. Unitevi poi il resto degli scalogni e insaporite con un cucchiaino di scorza tritata del limone e il prezzemolo.
  5. Scolate i ravioli aiutandovi con una schiumarola, adagiateli nei piatti e conditeli subito.

Note

Piatto pieno di contrasti che necessita di un bianco corposo come il Langhe Chardonnay, vino profondo e complesso

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome