Una ricetta classica della tradizione francese è la quiche di porri, perché non renderla ancora più ricca aggiungendo le patate e la provola? Ottima come piatto unico, magari accompagnata da un contorno di verdure

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Per poter creare il tuo menu devi effettuare l'accesso.
Aggiungi al menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: media
40 minuti di preparazione
55 minuti di cottura
Impatto glicemicomedio
580 chilocalorie

Ingredienti

Per
persone
Unità di misura

Istruzioni

  1. Setacciate la farina con un pizzico di sale e il lievito, unite i semi di finocchio pestati, 60 g di olio e mescolate con la punta delle dita fino a ottenere un composto sbriciolato, simile al pangrattato. Versate il vino allungato con altrettanta acqua e impastate velocemente ricavando una palla di pasta liscia. Avvolgete la pasta nella pellicola da cucina e riponetela in frigorifero per 30 minuti.
  2. Lessatele patate intere con la buccia in acqua poco salata. Nel frattempo mondate i porri senza scartare la parte verde più tenera. Affettateli a rondelle di qualche centimetro e cuoceteli per 10 minuti scarsi a fiamma media in padella con 2 cucchiai d'olio e una spolverata di sale. Sbucciate le patate e schiacciatele grossolanamente, quindi mescolatele ai porri e versate il latte necessario per rendere cremoso il composto. Lasciatelo raffreddare e poi amalgamatevi la provola grattugiata con la grattugia a fori grossi; alla fine controllate il sale.
  3. Stendete la pasta allo spessore di 2-3 millimetri e poi con questa rivestite completamente uno stampo da crostata da 22-24 centimetri di diametro foderato con carta da forno. Bucherellate la base, disponetevi sopra un foglio di carta da forno e copritelo con i legumi secchi, quindi infornate a 180 °C per 15 minuti.
  4. Distribuite il ripieno sulla base, livellatelo bene e infornatelo di nuovo per 10 minuti o finché la pasta risulta ben dorata e cotta. Se la farcia tendesse a scurirsi troppo, proteggetela con un foglio di alluminio da cucina.
  5. Preparate la riduzione di accompagnamento. In un pentolino versate l'aceto, 2-3 cucchiai d'acqua, i grani di pimento e fate scaldare per 4 minuti. A questo punto eliminate il pimento, unite il miele e l'amido di mais già sciolti in un cucchiaio d'acqua e fate ridurre su fuoco bassissimo, mescolando finché raggiungerete la consistenza di un gel.
  6. Servite la quiche calda o tiepida, irrorata con un po' della riduzione ed, eventualmente, accompagnata da un'insalata.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome