Voti: 0
Valutazione: 0
Tu:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Crea un menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: Media
45 minuti
35 minuti
375 chilocalorie

Ingredienti

Per persone

Istruzioni

  1. Lessate le patate, mettete a bagno i funghi in una tazza di acqua tiepida e, quando diventano morbidi, scolateli e tritateli. Lavate gli acini d’uva e divideteli a metà per il lungo eliminando i semi interni.
  2. Sbucciate le patate ancora calde, passatele allo schiacciapatate e impastatele con un pizzico di sale, una grattugiata di noce moscata e pepe, i funghi tritati e la farina, in modo che l’impasto rimanga asciutto ma soprattutto morbido. Prendetene un poco per volta e, con le mani infarinate, formate delle palline della dimensione di una noce mettendo all’interno di ognuna un mezzo chicco d’uva.
  3. Adagiatele in un vassoio infarinato ben distanziate le une dalle altre, portate a ebollizione abbondante acqua e, in un pentolino, sciogliete le acciughe spezzettate con quattro cucchiai di olio extravergine. Salate l’acqua, buttatevi dentro gli gnocchi, scolateli non appena arrivano a galla, adagiateli nei piatti, conditeli subito con la salsina di acciughe allungata con un poco dell’acqua di cottura, decorate con il prezzemolo tritato e servite.

Note

Con l’Ansonica di Toscana si produce un bianco dal carattere mediterraneo, sapido
e dal buon corpo, perfettamente in linea con queste noci di patate ripiene.

Voti: 0
Valutazione: 0
Tu:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Crea un menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Noci di patate ripiene d’uva con salsa di acciughe - Ultima modifica: 2016-11-17T19:04:38+00:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome