Un piatto sano in cui olive e limone ne esaltano il gusto delle verdure utilizzate, aiutando così a non eccedere con l'olio

Voti: 0
Valutazione: 0
Tu:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Crea un menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: facile
20 minuti
10 minuti
Impatto glicemico
150 chilocalorie

Ingredienti

Per persone

Istruzioni

  1. Mondate gli asparagi privandoli della parte più coriacea, poi aiutandovi con una mandolina riduceteli in lunghe striscioline, quindi fate lo stesso con le carote. Eliminate le radici dalla barba di frate e poi lavatela molto bene.
  2. Sbollentate per un minuto gli asparagi in acqua bollente, scolateli con una schiumarola e nella stessa acqua scottate le carote per 2 minuti. Scolate anche le carote e alla fine lessate la barba di frate per 3 minuti. Lasciate raffreddare.
  3. Mescolate in una ciotola le olive tritate finemente con il prezzemolo, la scorza di limone, le foglie di menta e 2-3 cucchiai di olio. Di seguito tostate leggermente in un padellino i pinoli a calore basso.
  4. Riunite in un vassoio le verdure cotte e mescolatele delicatamente, per non romperle, con il condimento aromatico preparato
  5. Distribuite gli ortaggi nei piatti, poi con questi formate dei piccoli nidi e completate cospargendo i pinoli tostati.
Voti: 0
Valutazione: 0
Tu:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Crea un menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa

Nidi di barba di frate, carote e asparagi alla mediterranea - Ultima modifica: 2020-03-11T11:14:15+01:00 da Redazione
Nidi di barba di frate, carote e asparagi alla mediterranea - Ultima modifica: 2020-03-11T11:14:15+01:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome