5 | 2 voto/i

Il racconto del mio menu di natale frutto della bella intervista sul canale instagram di Cucina Naturale e il dono della ricetta di antipasto che apre questo menu con il mio augurio sincero di passare le migliori feste possibili! E anche se in anticipo Buona Natale a tutti!!!

Dopo la bella diretta di ieri sul canale instagram di Cucina Naturale di cui ringrazio Sabina non poteva mancare un post in cui raccontare almeno la sintesi di quelli che è stato illustrato da parte mie ovvero le intenzioni, non di voto, ma del mio menu di natale!

Come sempre in fase di sperimentazione tra i fornelli quest’anno mi è tornato prepotente la voglia di carciofi complici alcuni eccellenti esemplari trovati al mercato che erano veramente irresistibili e invitanti per il menu di natale.

Da questi sono partito accogliendo allo stesso tempo le richieste in famiglia in un mix di tradizione (poca devo dire!) e piatti nel mio usuale stile per un menu di natale che adesso vado ad elencarvi rimanendo disponibile per eventuali domande o chiarimenti per chi volesse approfondire meglio.

Partiamo dai carciofi e prima di elencarvi il menu ho pensato di farvi dono della nuovissima ricetta che troverete a seguire sperimentata giusto l’altro giorno e che aprirà appunto il mio menu di natale.

Un regalo di natale da parte mia a tutti voi sperando sia gradito a apprezzato!!!
Il menu di natale 2020 dello Chef Capano:

  • Carciofi in tempura croccante al grano saraceno e condimento di foglie con buccia di limone e capperi
  • Lasagne in due versioni, classiche e vegetariane con ragù di funghi freschi, entrambe con sfoglie di farina integrale e salsa di ricotta in sostituzione della classica besciamella
  • Flan di carciofi delicato con uova, ricotta, latte e essenza di foglie di carciofi cotte a pressione
  • Spiedini semplici di coda di rospo e seppie con impanatura di pane grattugiato alle erbe aromatiche e olio extravergine d’oliva aromatizzato all’arancia
  • Bavarese al caffè con base di pan di Spagna alle mandorle, cialde croccanti con farina integrale, succo di mela, olio d’oliva, polvere caffè e vaniglia
  • Zelten rivisitato senza zucchero e burro, con frutta secca, succo di mela e farina di segale

E adesso la ricetta dell’antipasto di natale così da potervi organizzare fin da subito!

Carciofi in frittura croccante e condimento di foglie

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 ml di acqua quasi ghiacciata e preferibilmente gasata,
  • 4 carciofi,
  • ½ limone,
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • 100 g di farina di riso,
  • 50 g di farina di grano saraceno,
  • 30 g di fecola,
  • 20 g di farina di piselli o altro legume,
  • zenzero in polvere,
  • olio d’arachide per friggere,
  • olio extravergine d’oliva dal fruttato intenso,
  • sale

Preparazione

  1. Il giorno prima ricordarsi di trasferire l’acqua in frigorifero, poi per renderla ancora più fredda metterla per circa 15-20 minuti anche in congelatore.
  2. Pulire con cura i carciofi togliendo tutte le foglie esterne più dure e conservando il solo cuore tenero, lavare con cura tutte le foglie scartate, metterle in una pentola a pressione con 1 bicchiere abbondante di acqua, sigillare il coperchio e dal momento del fischio cuocere per circa 25 minuti in modo da intenerire al massimo le dure foglie.
  3. Nel frattempo dividere a metà i carciofi puliti eliminando la barbetta interna se presente, tagliarli in sottili spicchi e metterli a bagno in acqua fredda acidulata con il succo del limone.
  4. Far calare la pressione della pentola, togliere il coperchio e frullare il più possibile con un frullatore a immersione, quindi filtrare e se troppo denso lasciare restringere un poco il succo ricavato sul fornello a calore basso.
  5. Lavare con cura i capperi e tritarli finemente, disporli in una ciotola con la buccia di limone grattugiata e il succo dei carciofi concentrato, unire anche 1-2 cucchiai di ottimo olio extravergine d’oliva e conservare al fresco.
  6. Scaldare l’olio in una padella dai bordi alti, disporre in una grande scodella di vetro o acciaio la farina di riso, di grano saraceno e di piselli unendo per ultimo la fecola e un pizzico di zenzero secco in polvere regolandolo secondo i propri gusti, mescolare brevemente gli elementi secchi e versare l’acqua ghiacciata solo quando l’olio è quasi pronto mescolando il minimo indispensabile a formare una densa pastella.
  7. Appoggiare la scodella della pastella su un contenitore con dentro del ghiaccio in modo da mantenere il più fredda possibile la temperatura, immergere pochi spicchi di carciofi nella pastella e trasferirle nell’olio caldo unendone poche per volta in modo da non abbassare troppo la temperatura.
  8. Friggerli e dorarli per alcuni minuti, una volta pronti scolare gli spicchi croccanti con una schiumarola e trasferirli su carta assorbente.
  9. Continuare così fino ad esaurire le fettine, aggiungere poco sale e servire subito accompagnando con il condimento aromatico al succo di carciofi.
5 | 2 voto/i

Il mio menu di natale - Ultima modifica: 2020-12-23T10:49:23+01:00 da Giuseppe Capano
Il mio menu di natale - Ultima modifica: 2020-12-23T10:49:23+01:00 da Giuseppe Capano

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome