Non è un mese per diete, ma con i dolci fate così…


Da pochi giorni è in edicola il numero di dicembre di Cucina Naturale (bellissimo, secondo me) con tantissime proposte di menu festaioli, sfiziosi e leggeri. Per ovvie ragioni non troverete la mia solita dieta, tuttavia qualche consiglio mi sento di darvi lo stesso, visto che tra qualche giorno inizia il mese più goloso dell'anno (e altri ve ne darò man mano che ci avviciniamo a Natale). L'argomento di oggi è come destreggiarsi tra l'enorme offerta di dolci riuscendo a concedersi qualche sfizio ma senza fare preoccupare la bilancia. Sembra impossibile? Ma no…

Dolci tentazioni

Meglio al mattino
Il momento migliore per gustare un dolce è al risveglio quando l’energia data dai cibi viene spesa al meglio: mangiarlo dopo cena costituisce un surplus calorico che è meglio evitare. Per questo nello schema trovate panettone e pandoro a colazione, e dessert meno calorici ai pasti.

A giorni alterni
Se non avete bisogno di dimagrire ma volete evitare di prendere peso durante il periodo festivo restante, seguite un menu ipocalorico per 2-3 giorni a settimana, specie dopo i banchetti di fine anno. Prendete spunto da quello che vi propongo qui sotto oppure ispiratevi a questo menu light settimanale.

Scegliete voi!
Se preferite altri dolci rispetto a quelli indicati, potete sostituirli a condizione di stare all’interno delle 300 calorie. Se amate il cioccolato, calcolate che 30 g apportano 160-170 kcal, a seconda che sia fondente o al latte, e che una cioccolata in tazza fornisce 150 kcal. 50 g di panforte danno 220 kcal di energia mentre 30 di torrone circa 150 kcal. Si aggirano intorno alle 150 kcal budini e crème caramel; 30 g di frutta a guscio (noci, mandorle, nocciole...) apportano circa 170 kcal.

Una giornata leggera leggera

Colazione
Latte di soia alla vaniglia 100 ml
con fiocchi di avena 30 g
e noci tritate 2 frutti

Pranzo
Zuppa cremosa di cavolo nero e fagioli
Rosolate in poco olio una dadolata di cipolla, carota e sedano in
una pentola, quindi unite circa mezzo cespo di cavolo nero,
mondato dalle coste. Lasciate insaporire per qualche minuto,
aggiungete una tazza abbondante di brodo vegetale (o acqua),
uno-due pomodori pelati, salate e fate cuocere per circa 30
minuti. A questo punto unite 100 g di fagioli borlotti cotti e levate
dal fuoco dopo 5 minuti. Frullate il tutto ottenendo una crema
densa, da ammorbidire, volendo, con altro brodo vegetale.
Completate la zuppa nel piatto con 50 g di pane integrale tostato
e un cucchiaio di parmigiano grattugiato.
Insalata mista a piacere

Cena
Un caprino piccolo 40 g
Insalata di carote e patate al vapore con erba cipollina 200 g + 250 g

Calcolate 3 cucchiaini d’olio extravergine di oliva per cucinare
il pranzo e altrettanti per la cena.

Nota: questo menu ipocalorico apporta circa 1300 calorie al giorno, spuntini di frutta compresi (a metà mattina e pomeriggio). A seconda del proprio dispendio energetico, dovrebbe consentire una perdita di peso settimanale dai 250 ai 500 g.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome