Merende dei piccoli: quando la ricerca conferma le buone abitudini


Dareste patatine fritte per merenda ai vostri bambini? Certamente no, eppure l’abitudine di offrire merende supercaloriche e ricche di grassi è purtroppo ancora troppo diffusa dalle nostre parti e non solo negli USA, dove l’obesità infantile è un’emergenza sanitaria. Forse per cercare di far cambiare idea ai genitori, è stato ideato questo studio pubblicato da Pediatrics per valutare se i bambini consumano meno calorie quando gli vengono snack di buona qualità nutrizionale oppure snack molto energetici ma poveri di nutrienti, ossia le patatine fritte. I bambini oggetti della ricerca sono stati divisi in 4 gruppi a seconda della diversa merenda offerta e sono stati autorizzati a mangiare liberamente durante la visione di 45 minuti di TV. La loro sazietà è stata misurata prima di iniziare a mangiare, a metà e 20 minuti dopo aver finito.

Il risultato ha mostrato che i bambini che avevano raggiunta una buona sazietà e che alla fine avevano consumato circa il 70% di calorie in meno rispetto al gruppo delle patatine erano quelli che avevano fatto una merenda combinata a base di formaggio e verdure.

Ebbene, anche senza il bisogno di questi risultati noi da sempre proponiamo la fantastica ricotta per merenda (più magra del formaggio), qui trovate qualche idea per spuntini veloci e semplici. In genere la ricotta viene abbinata alla frutta di stagione in modo più o meno goloso, come è il caso di questi semplici dischi di mela. Altre idee le potete trovare nella sezione  del sito dedicata ai bambini.

Merende dei piccoli: quando la ricerca conferma le buone abitudini - Ultima modifica: 2013-04-29T18:40:12+00:00 da Barbara Asprea

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome