Meglio dimagrire o prevenire?


“Prevenzione light”: questo il titolo della dieta di novembre pubblicata sull’ultimo numero di Cucina Naturale appena arrivato in edicola.  E in effetti, se la primavera è la stagione delle diete per eccellenza, quella autunnale si può considerare il periodo “antidieta” dell’anno. E Natale e le sue dolcezze sono dietro l’angolo.

Insomma, in questo mese bisogna fare un po’ di attenzione: da una parte aumenta l’appetito e la voglia di cibi dolci o corroboranti, ricercati per compensare un certo calo dell’umore, e dall’altra si riduce la voglia di fare attività fisica. Per questo è importante mettere in tavola piatti leggeri ma allo stesso tempo sazianti e appaganti. Dai cereali integrali in chicchi agli ortaggi, crudi e cotti, ai legumi. Un esempio di quanto detto è rappresentata dalla cena del martedì che vi allego qui sotto, che è saziante con poco più di 500 calorie. È una ricetta facilissima e che in famiglia è sempre molto apprezzata. Ve la consiglio caldamente (e non solo perché è una mia ricetta…).

 

Cena vegetariana, senza glutine, calorie 520

Vellutata arancione di lenticchie al rosmarino

Riunite nella pentola a pressione 50 g di lenticchie rosse decorticate (risciacquate con cura), una carota grande e una patata da circa 150 g, entrambe mondate e ridotte a pezzetti. Unite un rametto di rosmarino, una foglia di alloro e ricoprite con brodo vegetale (deve essere almeno il doppio del volume delle lenticchie). Chiudete e portate a cottura (15-20 minuti). Alla fine levate il rametto, l’alloro e frullate il tutto ricavando una crema omogenea. Nel piatto condite con poco olio e un cucchiaino di parmigiano. Completate con spinaci al vapore conditi con olio e limone.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome