A marzo, dimagriamo facile con le zuppe. Ecco come riuscirci

Due gli obiettivi nutrizionali del mese: ritornare in forma e fare il pieno di alimenti dall’azione depurativa. E grazie a minestre e zuppe, con in più qualche consiglio, riuscirci diventa facile e gustoso.

4.5 | 2 voto/i

Con l’arrivo della bella stagione cresce il desiderio di rinnovarsi e di recuperare lo smalto perduto. Per riuscirci al meglio sono due gli obiettivi nutrizionali da perseguire. Il primo è quello di perdere gli eventuali chili presi durante l’inverno mentre il secondo è quello di inserire nella propria dieta tutti quegli alimenti, come il tarassaco, le varie cicorie (come la catalogna) o i carciofi, che aiutano a sgonfiare a l’organismo e a stimolarne le funzioni depurative.

Tuttavia non è ancora il momento di virare la dieta verso i piatti freddi tipici della bella stagione, come le tradizionali insalatone, perché il corpo ha ancora bisogno di calore. Meglio perciò continuare a cucinare spesso piatti caldi o tiepide come le minestre di ortaggi, dalla spinta azione depurativa e che hanno un notevole effetto saziante. Il consiglio è perciò quello di inserire almeno una minestra calda di verdura nel menu di tutti i giorni. Come quelle che trovate in questo bell'articolo dove potete trovare la ricetta della squisita zuppa verde che vedete nella foto.

Tutto un menu in un fondina

Se le volete trasformare in un piatto unico, aggiungetevi una piccola porzione di cereali, sotto forma di pasta, chicchi, fiocchi o crostini, poco olio e un alimento proteico a scelta (legumi, formaggio, tofu, un uovo, e se non siete vegetariani pollo, pesce o frutti di mare).  Se invece la vostra minestra è un primo, regolatevi in questo modo. Preparate una base neutra di verdure (senza legumi e patate), praticamente acalorica. Spolveratela con una spezia a piacere e mangiatela così. Oppure, arricchitela con crostini, cereali o una patata ma rinunciate al pane durante il pasto.  In caso la abbiniate a un secondo solo di ortaggi, rendetela più completa con un alimento proteico a scelta. L’obiettivo è sempre lo stesso: costruire dei menu bilanciati, nei quali siano presenti le tre principali categorie di sostanze nutritive, ossia carboidrati, proteine e grassi.

Come esempio trovate qui sotto una mia ricettina per una cena completa, tratta dal mio libro 200 menu per dimagrire. E buon appetito!

Zuppetta di carciofi e stracciatella di uova
Preparazione: 15’
Cottura: 20’
Vegetariano

Per 1 persona
Mondate 2-3 carciofi (mantenete anche un po’ di gambo pelato), affettate
in spicchi sottili le teste e a rondelle i gambi, poi tuffateli in acqua e limone.
Affettate finemente un cipollotto o una cipolla piccola e fatelo stufare in
poco vino bianco e un cucchiaio d'olio. Quindi unite i carciofi, fateli insaporire e poi versate 350-400 ml di brodo vegetale bollente e portateli a cottura. Nel frattempo battete un uovo con prezzemolo tritato, 30 g di parmigiano grattugiato, sale e pepe. Un momento prima di levare i carciofi dal fuoco unite l’uovo e mescolate rapidamente per pochi secondi, ottenendo la stracciatella. Completate il menu con 40 g di pane integrale e una julienne di carote condita con un cucchiaino d'olio e limone.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome