Cinque piccole strategie per mangiare di meno


Oltre che nella scelta degli alimenti, quando si desidera dimagrire è importante modificare qualche cattiva abitudine che ha contribuito all’aumento del peso, come il mangiare troppo velocemente. Per riuscirci, possono aiutare questi cinque consigli suggeriti dagli esperti della Harvard Medical School.

1 Impostate il timer da cucina sui 20 minuti (il tempo minimo perché arrivino al cervello i segnali di sazietà) e utilizzateli tutti per consumare il pasto.

2 Provate a mangiare con la mano non dominante: se siete destri tenete la forchetta con la mano sinistra quando sollevate il cibo alla bocca.

3 Alternate le comuni posate con le bacchette orientali se normalmente non le usate (a questo proposito, vedi anche mio post precedente). Perfette da usare con le bacchette sono le ricette che prevedono gli alimenti ridotti in bocconcini, spezzatino o le dadolate, come la dadolata di tofu e pomodorini che vedete nella foto.

4 Cercate di fare sempre piccoli bocconi e masticateli bene.

5 Fuori dai pasti, prima di aprire il frigorifero o la dispensa fate un respiro e chiedetevi: "Sono davvero affamato?" Se vi rispondete di no, distogliete il pensiero dal cibo facendo qualcosa di diverso, immergendovi nella lettura oppure uscendo per una breve passeggiata.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome