Un magico insaporitore utilizzato già nell’antichità non solo per il suo prezioso aroma, ma anche per le notevoli virtù terapeutiche. Tanti consigli e golose idee per arricchire la tavola di tutti i giorni con nuovi e intriganti sapori

5 ricette con il dragoncello: Patate e barbabietole al dragoncello - Gnocchetti ai tre condimenti - Pesce speziato al dragoncello in agrodolce - Rombo al dragoncello - Tofu fritto su riso alle carote

Il dragoncello, dalle foglie verdi e radici profonde, nel Medioevo aveva fama di essere un efficace antidoto contro il morso dei serpenti velenosi, ma ben prima gli antichi Greci ne avevano carpito le virtù terapeutiche, digestive e stimolanti dell’appetito. Da erba esclusivamente medica, il dragoncello è passato, a partire dal XVI secolo, a prezioso condimento nella cucina francese e in quella del centro Italia, Toscana in testa. Si trova in due varietà: la russa contiene minori quantità di olio essenziale e di conseguenza il potere aromatico e terapeutico è più scarso rispetto a quella francese, più intensa, aromatica e profumata, da preferire malgrado sia più difficile da trovare sul mercato.

Caratteristiche

La pianta ha fusti alti fino a un metro e fiori piccolissimi solo in piena estate.

Sapore

L’aroma della varietà francese ricorda molto l’anice. La varietà russa ha invece sfumature più aspre e pungenti, quasi piccanti.

Abbinamento

È molto utile per insaporire minestre di verdura, marinate, salse a base di senape e mostarda, fritti di verdura e pesce, frittate e piatti a base di uova, creme a base di formaggi morbidi, insalate estive e arrosti.

Acquisto

Di facile coltivazione, nella varietà francese dura per diversi anni.

Utilizzo

Una volta raccolte le foglie è bene utilizzarle subito. Sia fresca che secca tollera poco la cottura: in questo caso è preferibile usare rametti interi rispetto alle foglie.

Conservazione

Può essere essiccato mettendo a testa in giù i mazzetti legati, in luoghi ventilati e ombrosi. Le foglie si possono congelare.

Precauzioni

Viene sconsigliato alle donne in gravidanza e allattamento.

Ecco alcune ricette impreziosite da questo insaporitore

Patate e barbabietole al dragoncello
Difficoltà: Facile
Preparazione: 0 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Gnocchetti ai tre condimenti
Difficoltà: Media
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Pesce speziato al dragoncello in agrodolce
Difficoltà: Facile
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 5 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Rombo al dragoncello
Difficoltà: Facile
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 35 minuti
Ricetta di Grazia Balducci

Tofu fritto su riso alle carote
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Giuliana Lomazzi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here