Un pasticcio delizioso e alleggerito rispetto alle versioni tradizionali, una ricetta semplice ma molto nutriente con ricotta, funghi porcini e zucca, adatta al menu di grandi e bambini

Voti: 1
Valutazione: 5
Tu:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Crea un menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Difficoltà: facile
30 minuti
35 minuti
Impatto glicemico
480 chilocalorie

Ingredienti

Per persone

Istruzioni

  1. Tagliate a dadini la zucca e mettetela coperta in un tegame con poco olio, il rosmarino e una presa di sale. Fatela stufare per 10 minuti. Se servisse, bagnatela con poca acqua.
  2. Mondate e affettate i funghi porcini, quindi stufate anche questi per 10 minuti in un'altra padella con il coperchio insieme a poco olio e all'aglio a fettine. A fine cottura salateli e insaporiteli con il prezzemolo tritato fine.
  3. Mettete a lessare in acqua poco salata i maccheroni di riso. Mentre cuociono, stemperate la ricotta con qualche cucchiaiata della loro acqua di cottura, rendendola molto cremosa, poi aromatizzatela con una spolverata di coriandolo. Scolate la pasta e amalgamatela alla ricotta.
  4. Disponete in una pirofila ben oliata i maccheroni a strati oliandoli con i funghi e la zucca (oppure mescolate il tutto, se preferite). Terminate spolverando la superficie con il parmigiano grattugiato e lasciate dorare il pasticcio in forno per 5-10 minuti a 180 °C.
Voti: 1
Valutazione: 5
Tu:
Rate this recipe!
Vota la ricetta
Crea un menu
Per poter creare la tua lista della spesa devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alla lista della spesa
Per poter creare la lista delle tue ricette preferite devi effettuare l'accesso.
Aggiungi alle ricette preferite
Stampa la ricetta
Stampa
Pasticcio di maccheroni di riso alla ricotta con zucca e porcini - Ultima modifica: 2017-09-20T11:51:57+00:00 da Redazione

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome