Questo l'ho fatto io
La piadina è pronta!


Integrali, con semi oleosi, senza glutine o lievito, le piadine che vi consigliamo sono ideali da farcire con verdure di stagione o formaggi, per un pranzo saporito, perfetto anche da portare in ufficio

Le piadine sono molto semplici e veloci da realizzare. Piacciono a tutti e ciascuno può personalizzarle con la farcitura che più ama. Inoltre, con gli stessi impasti potete preparare dei cassoni, cioè piadine chiuse a mo’ di panzerotto, ripiene con verdure, oppure con pomodoro e formaggio o ancora con tofu e olive e così via.

Per piadine a prova d’azdora

Ecco alcuni consigli per una stesura perfetta, validi per tutte le ricette, per diventare bravi come le mitiche massaie romagnole (azdore). Lavorate sempre su una superficie ben infarinata, meglio se su una spianatoia in legno; mentre stendete una piadina, mantenete le altre piadine coperte con un canovaccio inumidito, in modo che la superficie non secchi troppo; quando stendete con il matterello il pezzetto d’impasto, giratelo man mano di 45° per rendere la forma più regolare e lo spessore uniforme. Alla fine dovrete ottenere un disco di circa 18-23 cm di diametro, con uno spessore di 2-4 mm, a seconda delle indicazioni della ricetta. Per quanto riguarda la cottura, potete utilizzare l’apposito testo, padella piatta con doppio bordo, in terracotta o ghisa, se lo possedete, o una padella a piastra ben calda. La piadina va cotta poco, un minuto o due per lato, a fiamma vivace, facendo girare mentre cuoce e bucherellando le bolle che si creano, se fossero troppo grandi.

4 piadine fatte in casa

Piadine sottile di farro senza lievito

Ingredienti per 5 piadine: 175 g di farina di farro, 75 g di farina di farro integrale, olio extravergine d’oliva.
Mescolate le farine e aggiungetevi 125 ml di acqua tiepida, con all’interno sciolto mezzo cucchiaino di sale fino e 25 g di olio d’oliva. Impastate per qualche minuto fino a ottenere una palla liscia e omogenea, ma non appiccicosa; se lo fosse aggiungete altra farina. Fatela riposare coperta da un canovaccio per 5 minuti, quindi ricavate 5 palline all’incirca dello stesso peso. Seguendo le indicazioni dell’articolo, stendetele una per una, tenendo uno spessore piuttosto sottile e cuocetele in una padella ben calda.

Mini-piadine integrali al sesamo

Ingredienti per 10 mini piadine: 250 g di farina di frumento integrale, 20 g di semi di sesamo, 1 cucchiaino scarso di lievito istantaneo a base di cremor tartaro, olio d’oliva extravergine.
Unite la farina, il sesamo e il lievito in una ciotola. Versatevi a filo 25 g di olio d’oliva e 125-130 ml di acqua tiepida, in cui avrete sciolto mezzo cucchiaino di sale fino. Impastate. La consistenza deve essere morbida, ma non appiccicosa quindi, se necessario, aggiungete altra farina. L’impasto andrà fatto riposare 5 minuti prima di formare le palline e stenderle, una a una, come indicato nel testo dell’articolo. Cuocetele, viste le dimensioni ridotte (circa 8-10 cm di diametro), meno di un minuto per lato.

Piada spessa con grano senatore cappelli

Ingredienti per 5 piadine: 180 g di semola di Senatore Cappelli, 70 g di farina tipo 2, 1 cucchiaino di bicarbonato, 1 cucchiaino di miele, 120 ml di latte vaccino (o bevanda di soia), olio d’oliva extravergine.
Miscelate i due tipi di farine con il bicarbonato. Sciogliete mezzo cucchiaino di sale nel latte o bevanda vegetale e unite il miele e 30 g di olio d’oliva. Versate i liquidi sulle polveri e procedete a impastare, aggiungendo se necessario altra farina o un altro cucchiaio di latte. Fate riposare 5 minuti e ricavate dall’impasto 5 palline di dimensioni simili. Il diametro delle piadine dovrà essere di circa 18 cm e lo spessore circa 4 mm. Cuocetele come indicato, un paio di minuti per lato, forandole con i rebbi di una forchetta.

Piadina di riso integrale e saraceno

Ingredienti per 4 piadine: 150 g di farina di riso integrale, 50 g farina di grano saraceno, mezzo cucchiaino di bicarbonato, olio d’oliva extravergine.
Scaldate bene 120 ml d’acqua con mezzo cucchiaino di sale. Unite le due farine e il bicarbonato. Versatevi 10 g di olio e l’acqua molto calda, quindi impastate il tutto. Se necessario, aggiungete altra farina o acqua calda per raggiungere una consistenza elastica. Fate riposare un minuto quindi spezzate l’impasto in quattro e stendete le piadine. Visto che le farine non contengono glutine, l’impasto sarà un poco più difficile da stendere e da maneggiare rispetto a quelle classiche. Cuocetele una a una in una padella calda, come indicato nell’articolo.

 

La piadina è pronta! - Ultima modifica: 2019-04-09T08:49:49+00:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome