Nessuno spreco
Il brunch più economico? Quello preparato con gli avanzi del cenone, ecco come

brunch
Foto di Barbara Toselli
5 | 1 voto/i

Gli avanzi del menu di Capodanno prendono nuova vita con il brunch del giorno dopo: goloso, economico, svuotafrigo!

Che si tratti di Natale, Santo Stefano o di Capodanno poco importa, anche se a tavola non sono sedute più di quattro persone, la ricorrenza impone di abbondare: un tripudio di portate, porzioni maxi, bis e tris, panettone, pandoro, caffè e ammazzacaffè. E gli avanzi? Finiscono impacchettati e stipati in frigorifero e freezer con il rischio di scordarsene. La soluzione anti-spreco perfetta è riutilizzarli per il brunch del mattino seguente, quando la fame arriva giusta fra le 11 e le 15 e la voglia di rimettersi seriamente ai fornelli è sotto le scarpe.

Vediamo insieme come riciclare in maniera furba gli avanzi delle feste per trasformarli in un brunch goloso ed economico.

Le idee per riciclare gli avanzi di Capodanno con un brunch

Dai topping delle tartine al panettone, passando per il pesce, le preparazione in eccesso sono una vera manna per il brunch del giorno dopo. Ecco qualche idea per usarle al meglio impiegando pochissimo tempo.

Avocado per il toast

Il guacamole che avete preparato è andato a ruba ma vi è avanzato dell'avocado? Usatelo per farcire i toast. Pane tostato, avocado a fette, una spruzzata di limone, sale, pepe e ricotta.

Il risotto per il supplì

Qualunque tipo di risotto può trasformarsi in un supplì filante! Basta prendere il riso, schiacciarlo sul palmo della mano e inserire al centro un po' di mozzarella (o un altro formaggio avanzato). Richiudete bene, ripassateli nella farina, nelle uova sbattute e nel pangrattato.

La pasta per la frittata

La frittata di pasta è un grande classico della cucina riciclo, perfetta per il pranzo ma anche per un brunch. Aggiungete della uova sbattute alla pasta e cuocete in padella antiaderente da entrambi i lati, tagliate a fette et voilà! Per una versione senza uova usate un mix di acqua e farina di ceci.

 

Le verdure per lo strudel

Uno strudel salato che si fa in pochi minuti. Pasta sfoglia, mix di verdure avanzate da pranzi e cene delle feste, una spolverata di parmigiano e in forno. Servitelo a fette, ancora caldo con una salsa di senape e miele.

Il pesce per il pancake

Avete mai pensato di realizzare un pancake salato di pesce? Contando sugli avanzi natalizi diventa più facile. Sbriciolate il pesce grigliato oppure cotto al forno in una terrina e unite sale, pepe e aneto. In una seconda ciotola, sbattete le uova con poco sale, aggiungete la farina setacciata, un pizzico di lievito e il latte. Unite del pesce sminuzzato e cuocete come un normale pancake. Perfetto con la maionese allo yogurt!

Il pandoro per il french toast

Praticamente il toast alla francese dei sogni! La ricetta tradizionale resta invariata ma il pane viene sostituito dal pandoro. Una bella iniezione di felicità ma anche di zuccheri dunque, anche se ci si trova nel bel mezzo di un brunch festoso, meglio non aggiungere creme e sciroppi ma limitarsi alla frutta fresca.

Il panettone per il peanut jelly sandwich

Burro di arachidi e marmellata spalmati tra due fette di panettone. È questo il paradiso? Forse il brunch degli avanzi ci somiglia.

 

5 | 1 voto/i

Il brunch più economico? Quello preparato con gli avanzi del cenone, ecco come - Ultima modifica: 2021-01-01T08:07:55+01:00 da Sabina Tavolieri
Il brunch più economico? Quello preparato con gli avanzi del cenone, ecco come - Ultima modifica: 2021-01-01T08:07:55+01:00 da Sabina Tavolieri

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome