Sono arrivate le nespole, un frutto tipicamente stagionale che appartiene alla stessa famiglia botanica delle rose. Possiedono numerose caratteristiche benefiche per il nostro organismo e non possono mancare nelle nostre tavole

5 ricette con le nespole: Crema cotta alla cannella con nespole alla vaniglia - Tarte tatin di frolla alle nespole - Gelatina di tè con nespole alla cannella - Tortine di fragole e nespole - Spiedino di nespole al profumo di vaniglia

La nespola va definita più esattamente “nespola del Giappone” per distinguerla dal frutto del nespolo, scarsamente conosciuto ed utilizzato.
In Italia, la pianta viene coltivata soprattutto nel Meridione e nelle terre dove crescono gli agrumi e l’ulivo.
Le varietà sono diverse: per denominazione geografica, giapponese, americana, italiana; per periodo di maturazione, precoce, media e tardiva; infine per gusto, vanigliata e normale.
Il frutto è caratterizzato da un intenso colore giallo e presenta 3-4 noccioli neri, lucidi e duri al suo interno.
È un frutto molto ricco di tannini che, oltre ad avere proprietà antiossidanti e astringenti a livello intestinale, hanno l’inconveniente di “allappare” la bocca, in particolare se il frutto non è ben maturo.
Con la piena maturazione i tannini si trasformano in sostanze diverse e la nespola acquista proprietà leggermente lassative. Il frutto è anche ben dotato di acidi organici che, in parte, con la maturazione si trasformano in zuccheri, di vitamine, soprattutto betacarotene, di flavonoidi e altri pigmenti vegetali ad azione antiossidante.
La ricchezza di potassio, e la presenza di diversi tipi di caroteni, fa della nespola un frutto indicato per chi svolge attività fisica prolungata soprattutto in questo periodo quando si affrontano i primi caldi di stagione.

Come sceglierle e consumarle

•    Le nespole migliori sono quelle con la buccia dal colore più carico, senza ammaccature o macchie. I frutti di qualità si riconoscono se le estremità non sono secche e la buccia ha un marcato odore fiorito.
•    Si conservano facilmente ma temono molto la luce. Nel frigorifero si conservano fino a 4-5 giorni.
•    La varietà germanica deve essere acquistata quando la polpa è verde e lasciata in un ambiente fresco finché non diventa soffice e marrone.
•    La giapponese deve essere acquistata già matura e consumata entro 2-3 giorni.

Ecco una panoramica di golosissime ricette

Crema cotta alla cannella con nespole alla vaniglia
Difficoltà: Media
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 10 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Tarte tatin di frolla alle nespole
Difficoltà: Media
Preparazione: 5 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Gelatina di tè con nespole alla cannella
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Tortine di fragole e nespole
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Spiedino di nespole al profumo di vaniglia
Difficoltà: Facile
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Federico Bruno

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome