Parliamo di loro: gli ortaggi più conosciuti e utilizzati nel mondo, apprezzati sia per le loro qualità culinarie sia per quelle farmacologiche, le saporite cipolle

5 ricette con le cipolle: Antipasto di cipolle rosse, noci e arance alla santoreggia - Minestra di cipolle alla francese - Pizza con topinambur, gorgonzola, cipolle caramellate e aneto - Salsa con cipolle - Risotto con cipollata e acciughe

 

 

Le origini delle cipolle sono molto lontane. Gli antichi Egizi le offrivano agli dei, ne consumavano grandi quantità in cucina e le usavano anche come medicina e per mummificare i cadaveri. Anche i Romani avevano in grande considerazione le cipolle che venivano utilizzate contro l’insonnia, la tosse, il mal di gola e il mal di stomaco; Nerone pare le consumasse per curarsi il raffreddore. Esistono molte varietà di cipolle: rosse, bianche, gialle, rotonde, piatte, cipollotti, cipolline...

Le virtù delle cipolle

Ogni bulbo è un piccolo tesoro di principi attivi fra cui l’allicina, sostanza del gruppo dei sulfidi contenuta anche nell’aglio, nei porri e negli scalogni. Le sue proprietà si sono dimostrate efficaci per regolarizzare la pressione e la concentrazione di colesterolo nel sangue, prevenire la formazione di radicali liberi e le malattie degenerative. La cipolla contiene inoltre oli essenziali antinfettivi, tonificanti dei vasi sanguigni e regolatori dell’appetito, zinco, magnesio, fosforo, ferro, potassio e vitamine del gruppo B. Vista la ricchezza di minerali è raccomandabile cruda, per insaporire insalate e salse, dopo un’intensa attività fisica, nei periodi di stress e durante i regimi ipocalorici. Per renderla più digeribile occorre lasciarla a bagno per un’oretta in acqua dopo averla tagliata a fette. In questo caso, però, si sfrutta al meglio il suo gradevole effetto aromatico, ma vanno persi diversi principi attivi. La cipolla cotta ha spiccate proprietà diuretiche, che la rendono adatta a chi ha problemi d’ipertensione e cellulite. È buona regola utilizzare anche il brodo di cottura.

Buono a sapersi

•    Le cipolle vanno sbucciate e tagliate al momento dell’uso.
•    Per evitare che facciano lacrimare si possono sbucciare e tagliare sotto l’acqua fredda corrente. Esiste in commercio un apposito attrezzo che taglia le cipolle all’interno di un recipiente chiuso.
•    Le cipolle intere si conservano per parecchie settimane in un recipiente di terracotta forato, tenuto in un luogo fresco e asciutto.
•    I cipollotti si conservano per una decina di giorni nello scomparto per verdure del frigo.

Ecco alcuni piatti ottimi e profumati.

Antipasto di cipolle rosse, noci e arance alla santoreggia
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Minestra di cipolle alla francese
Difficoltà: Facile
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Marlisa Szwillus

Pizza con topinambur, gorgonzola, cipolle caramellate e aneto
Difficoltà: Facile
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 25 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Salsa con cipolle
Difficoltà: Facile
Preparazione: 0 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Risotto con cipollata e acciughe
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 40 minuti
Ricetta di Grazia Balducci

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome