Un bel dessert con gli alchechengi

5 | 2 voto/i

Un bel dessert con gli affascinanti alchechengi che in questo periodo vivono della loro stagionalità naturale e che val la pena trasformare in qualche golosità sana!

A sorpresa ricevo l’altro giorno un bellissimo mazzo di alchechengi appena colti, qui in Trentino c’è una buona coltivazione anche semplicemente nei giardini private di molte abitazioni dove decorano in maniera magnifica con i suadenti colori.

Ma indubbiamente è anche quella forma a lanterna che affascina immensamente un po’ tutti, quel nascondere un segreto interno e il timore reverenziale di aprire e danneggiare le rosse, arancioni, gialle e brune campane sottili come le ali di farfalle.

Sono talmente belle queste lanterne che alla fine la maggior parte di chi le compra lo fa solo per tenerle come decorazione dopo averle fatte pazientemente seccare.

Un atteggiamento comprensibile, ma come si fa ad ignorare il magnifico frutto piacevolmente acidulo che c’è all’interno delle piccole lanterne?

Impossibile per me e anche per i miei bimbi che ne sono ghiottissimi tanto che ho dovuto sbrigarmi a tenere via una manciata di alchechengi per realizzare un dolcetto che subito mi era venuto in mente!

Non ne sono rimasti tanti, ma sufficienti a realizzare questa preparazione che manco a dirlo è piaciuto molto attirando insistentemente gli sguardi curiosi.

E non sono piaciuti solo i golosi alchechengi, anche l’uva profumata alla menta che li accompagnava ha avuto un grande successo, una combinazione semplice e particolarmente indovinata.

Visto che siamo ancora nel periodo giusto se trovate anche voi questi intriganti piccoli frutti approfittatene, nulla vi vieta di tenerli anche voi come bella decorazione, ma se li volete consumare ora avete una ragione in più con questa ricetta!!!

Uva in dessert con anacardi e alchechengi al cioccolato

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g circa di uva rossa,
  • 1 mazzetto di menta fresca,
  • 2 cucchiai di sciroppo d’agave,
  • 50 g di anacardi non salati,
  • 30 g di pistacchi sgusciati,
  • 50 g circa di cioccolato fondente,
  • 12 alchechengi

Preparazione

  1. Lavare con cura l’uva rossa dopo averla sgranata, dividere ogni acino in 4 spicchietti e eliminare i semi presenti mettendo il ricavato in una ciotola.
  2. Aggiungere la menta sfogliata, lavata e spezzettata con le mani insieme allo sciroppo d'agave e agli anacardi, mescolare, coprire e lasciare profumare 20 minuti.
  3. Nel frattempo tritare finemente i pistacchi e sciogliere a bagnomaria il cioccolato, aprire delicatamente tutti gli alchechengi cercando di non rompere i colorati petali.
  4. Colare sul frutto tondo il cioccolato fondente facendo cadere l’eccesso nel pentolino del bagnomaria, quindi cospargere con i pistacchi tritati, adagiare in un piatto e lasciare rapprendere al fresco per 10 minuti.
  5. Mettere uva e anacardi profumati al centro dei piatti e circondare con tre alchechengi decorando a piacere.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome