5 | 1 voto/i

È una bella realtà quella che vede la cucina al fianco di chi porta avanti le tematiche di salute legate all’alimentazione, in un momento in cui dobbiamo a tutti i costi rinforzare le difese dell’organismo è allora una gioia sapere che possiamo farlo anche con gusto attraverso speciali condimenti da portare in tavola!

Ci sono sostanze che non da questa particolare emergenza che stiamo vivendo, ma praticamente da sempre sono state indicate come elementi imprescindibili per una buona salute complessiva e per il rafforzamento delle difese dell’organismo.

Tra queste spicca senza dubbio la curcuma che negli ultimi anni è stata oggetto di numerose ricerche scientifiche che ne hanno messo in evidenza via via pregevoli aspetti, vero è che numerosi attendono in realtà delle conferme certe in ogni caso si tratta di contributi positivi se inclusi in un complesso di azioni sane dello stile di vita.

Parliamo giustamente di contributi senza voler creare inutili attese di chissà quali miracoli, sono però contributi a mio avviso importanti, piccole parti che possono sommarsi ad altre e fortificare efficacemente le nostre difese o comunque contribuire ad aiutare l’organismo nella sua lotta giornaliera.

Questo lo possiamo fare in maniera direi a volte geniale anche in cucina creando dei semplici condimenti che grazie a “trasmettitori” nobili come un buon olio extravergine d’oliva di qualità riescono a renderli facilmente assimilabili e soprattutto di grande piacere organolettico.

Riporto allora per tutti voi lettori un suggerimento di un semplice condimento a base di curcuma che mi auguro sia già una delle spezie che utilizzate con molta frequenza in cucina viste le sue notevoli doti.

Lo avevo appositamente creato e poi raccontato in un incontro pubblico tenuto insieme a uno dei massimi luminari in fatto di alimentazione e nutrizione con cui mi onoro di collaborare da molti anni.

Insieme avevamo affrontato il tema dell’uso delle spezie in cucina e all’interno di una sana dieta con tutti i risvolti del caso, dai contributi di salute a quelli di gusto.

Per la preparazione del condimento lasciate in infusione per qualche ora in ½ bicchiere d’olio d’oliva extravergine 1 cucchiaino raso di curcuma in polvere o 1 cucchiaio abbondante di fresca grattugiata.

Aggiungete anche 1 piccola cipolla dorata o ancora meglio 1 scalogno, divisi in 4 spicchi, scottati per 1 minuto in aceto di vino e asciugati completando con 1 rametto di rosmarino pulito.

Tutto questo messo in un contenitore con coperchio e riposto in un luogo fresco, quando pronto è sufficiente filtrarlo e in attesa dell’uso conservarlo in frigorifero, il colore risalterà di giallo intenso grazie appunto alla curcuma le cui sostanze benefiche anche se non totalmente sono passate nell’olio.

Avevo suggerito poi un abbinamento gustoso tramite una semplice ricetta, ma per ora non voglio anticiparla, preferisco prepararla di nuovo, fotografarla e poi metterla per intero sul blog.

Nel frattempo gustatevi l’olio con delle semplici verdure di stagione cotte a vapore, di questi tempi vi consiglio vivamente gli ottimi asparagi!

5 | 1 voto/i

Olio alla curcuma, aiutiamo l’organismo anche con i condimenti - Ultima modifica: 2020-04-02T12:31:56+02:00 da Giuseppe Capano
Olio alla curcuma, aiutiamo l’organismo anche con i condimenti - Ultima modifica: 2020-04-02T12:31:56+02:00 da Giuseppe Capano

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome