5 | 5 voto/i

Antocianine, conosciamo meglio questo gruppo di sostanze fortemente colorate che appartengono alla potente famiglia degli antiossidanti così preziosi per la nostra salute, si trovano in molti cibi in tutti i periodi dell’anno tra cui in inverno l’appariscente cavolo rosso viola con il quale possiamo realizzare vere e proprie buonissime specialità come le quattro ricette che vi suggerisco!!!

La bella fusione tra due parole greche anthos (fiore) e kyanos (blu) ha dato il nome ha una famiglia di sostanze altamente benefiche per al salute umana e riconoscibili appunto per i colori che ruotano attorno al blu, le antocianine, che appartengono alla potente famiglia dei flavonoidi.

Per la precisazione le colorazione vegetali coinvolte e che evidenziano chiaramente un alta percentuale di antocianine negli alimenti che ne sono impregnati sono il rosso, rosa, blu, viola, malva, violetto e magenta.

Advertisement

Da cui si può subito capire l’elevato numero di cibi che in tutte le stagioni dell’anno possiamo portare sulle nostre tavole dopo averle saggiamente trasformate in cucina contribuendo sia al gusto dei nostri piatti che alla salute dell’organismo.

In estate e ancora prima in primavera fragole, frutti di bosco come more e mirtilli, ciliegie, prugne, uva, mentre ora grandi scorte possiamo farle con carote viola, arance rosse e soprattutto l’eccellente cavolo rosso o come sarebbe meglio chiamarlo viola.

Le antocianine sono in pratica dei magnifici e efficienti antiossidanti che riescono a neutralizzare in maniera drastica i radicali liberi e le componenti negative che portano a processi ossidativi durante il metabolismo.

I benefici sono decisamente concreti come dimostrato da numerose ricerche alcune delle quali molto recenti e la loro azione riguarda soprattutto il sistema cardiovascolare in tutte le sue mille diramazioni e con una particolare benevolenza nei confronti delle funzioni del cuore.

Le molecole coloranti delle antocianine sono solubili in acqua e per questo sono molto diffuse nelle produzioni dell’industria alimentare che le ricava principalmente dall’uva rossa impiegandole ad esempio per migliorare la composizione di yogurt, bevande varie, dolci, caramelle e così via.

Ma a noi interessa di certo quello che possiamo sfruttare rispetto ai prodotti di stagione e quindi mi soffermerei su alcuni suggerimenti di ricette da realizzare con il già citato cavolo rosso che per prima cosa potreste tagliare molto sottile e consumare in gustose insalate a crudo, da solo o in compagnia di altre verdure a foglia a scelta.

Per poi passare subito a una combinazione con il cugino cavolo verde come in questa “Padellata di cavolo cappuccio rosso e verde” o a dei “Tortini di mais ai carciofi con salsa cremosa di cavolo rosso al finocchio” in cui gli effetti benefici si amplificano al massimo grazie alla presenza dei carciofi!

Se invece pensiamo a un bel primo caldo possiamo optare per una calda zuppa come questa “Vellutata di patata all’aglio con cavolo rosso croccante al rosmarino” o originali e morbidi “Gnocchi puntinati di patate al cavolo rosso con cuore di pecorino”.

5 | 5 voto/i

Antocianine una famiglia colorata ben rappresentata dal cavolo rosso - Ultima modifica: 2022-02-01T08:22:21+01:00 da Giuseppe Capano
Antocianine una famiglia colorata ben rappresentata dal cavolo rosso - Ultima modifica: 2022-02-01T08:22:21+01:00 da Giuseppe Capano

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome