Una ricerca “scagiona” le patate


In un programma dimagrante possono essere presenti anche più porzioni di patate a settimana? La risposta è senz’altro sì a patto che questi tuberi - messi sotto accusa per contenuto calorico e indice glicemico più elevati rispetto agli ortaggi - vengano cucinati in maniera sana. Lo ha dimostrato un recente studio americano pubblicato sul Journal of American College of Nutrition. Nella ricerca in questione, novanta persone in sovrappeso sono state divise in modo casuale in tre gruppi diversi. Ai primi due è stato assegnato uno schema dietetico con una modesta riduzione calorica giornaliera, ma con la differenza che il primo schema era per lo più a base di alimenti a basso indice glicemico mentre il secondo prevedeva anche alimenti ad alto indice glicemico. Il terzo gruppo era di controllo e non aveva restrizioni caloriche. A tutti e tre sono state fornite una lista di ricette salutari e le istruzioni di consumare 5-7 porzioni di patate a settimana. Alla fine del periodo di studio di 12 settimane, i ricercatori hanno scoperto che tutti e tre i gruppi avevano perso peso, mai i primi due più significatamente grazie alla riduzione calorica.

Come non concludere con una ricetta di patate, come le golose - ma salutari - crocchette di patate cotte in forno che vedete nella foto?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome